Ángela González vive a Bogotá, in Colombia e con un solo cellulare è riuscita a far passare l’intero anno scolastico ai suoi 10 figli. Le sue figlie più grandi insegnavano alle più giovani e rimasero a studiare fino all’una di notte.

Abituarsi ai cambiamenti della pandemia non è stato facile per nessuno. Molte famiglie hanno avuto la loro vita drasticamente cambiata, quindi i sacrifici sono una cosa quotidiana. Inoltre, ciò che la quarantena ci ha insegnato è che ci sono persone che possono raggiungere anche l’inimmaginabile.

TEMPO

Se prima vi abbiamo raccontato la storia di un padre che doveva camminare ogni giorno dal campo a scuola per trovare il Wi-Fi per sua figlia, la storia di Angela Gonzalez Non è da meno, visto che con un solo cellulare è riuscito a portare i 10 bambini a casa sua passare l’anno scolastico.

Ángela vive a Bogotá, in Colombia, ha 4 figlie e 6 nipoti che frequentano anni diversi e le lezioni online hanno cambiato le loro vite.

La nonna ha salvato l'anno scolastico dei suoi nipoti mettendoli a studiare con un cellulare.  Fino all'alba 17
TEMPO

In assenza di insegnanti che hanno risposto ai dubbi e sono stati aperti ai problemi delle famiglie, Ángela González è diventato l’insegnante di 10 bambini che dovevano condividere il cellulare, dal momento che non potevano accedere tutti alle loro classi nell’orario loro corrispondente.

“Beh, dovevo fare in modo che questi bambini non perdessero il mio anno e servissero come insegnanti. Lo studio è l’unica cosa che può cambiare il loro corso e lasciarli uscire non è un’opzione per me ”.

–Ángela González a EL TIEMPO–

Caricare video su YouTube è stato complicato, per non parlare dell’utilizzo di Google in totale libertà. Poter accedere ai soggetti divenne un’odissea completa in cui dovevano fare le ragazze più grandi insegnare ai minori e restare a studiare fino all’una di notte completando guide che sono diventate nuovi insegnanti vista l’assenza di quelli della scuola.

La nonna ha salvato l'anno scolastico dei suoi nipoti mettendoli a studiare con un cellulare.  Fino all'alba 19
TEMPO

I figli di Angela hanno provato a stampare i materiali e quando l’unico cellulare in casa non poteva più farcela, hanno dovuto comprare un computer Di seconda mano per attività di base. Non è stato veloce ma è servito a sopperire alla mancanza di materiali.

Almeno il sacrificio è valso la pena e con quel poco Angela è riuscita a far passare l’anno ai suoi nuovi studenti, cosa che non tutti i bambini in Colombia hanno fatto.

La nonna ha salvato l'anno scolastico dei suoi nipoti mettendoli a studiare con un cellulare.  Fino all'alba 21
TEMPO

Si ritiene che il tasso di abbandono degli studenti in Colombia sia aumentato 100.000 quest’anno a causa della pandemia. Famiglie come quella di Angela non hanno la stessa sorte e sono costrette ad abbandonare un anno scolastico impossibile da percorrere a distanza.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));