• “Quando ho detto che è una follia andare in vacanza, mi è stato detto che non possiamo vivere amareggiato e pensare che il coronavirus”


  • È importante saper dire di no, senza rimorso, ma non è così facile

L’estate senza cavallo non è estate. Abbiamo bisogno di staccare e di esplorare, fare un tuffo in mare e ridere, mentre si beve un mojito in un bar sulla spiaggia con prezzi predatori. Se questo non è sufficiente la noia che porta a quattro le pareti della nostra casa, in Instagram non ci fermiamo a vedere le immagini di piedi sulla spiaggia. Sembra che tutti abbiano dimenticato che il coronavirus non vanno in vacanza.

All’indomani del coronavirus

Esperti di salute non interrompere a ripetere: il COVID-19, che ci segue in giro. In terrazze, riunioni di famiglia, e dei mezzi di trasporto. Mentre la situazione continua a non raggiungere il livello di gravità necessaria per essere considerato una seconda ondata, la mancanza di misure di sicurezza è la raccolta giorno dopo giorno, il numero di flare-ups.

La società è stata insensibile davanti al coronavirus, in particolare quelli che non hanno passato e ancora oggi lo considera “una nuova epidemia di influenza aviaria che non è molto.” Pensate a questo in febbraio era normale, siamo stati informati, ma oggi è stato dimostrato che le conseguenze del coronavirus sono più gravi di quanto si pensi. Almeno, che non si sa. Perché ci sono altri che prendono il tempo per capire.

Mettere sul tuo viso, per la vostra salute e la salute degli altriyasss.è

Alcuni giovani pazienti si verificano complicanze cardiache, polmonari, neurologiche, e anche problemi psicologici. Tachicardia, respirazione superficiale, incontinenza urinaria, depressione e ansia sono solo alcuni esempi, e ciò che è più spaventoso è il non sapere se si tratta di problemi con i passeggeri o se vi accompagnano per anni coloro che ne soffrono.

Nonostante tutti i rischi e le complicazioni, ci sono quelli che o l’uso di una maschera o di rispettare le misure di sicurezza. Se questo fuori di poco, è molto comune a tutti i nostri amici caricare le foto della tua vacanza per Instagram. Quindi è normale che si immette vuole lasciare la propria città e di dimenticare per un paio di giorni che tutto ciò che è accaduto, far finta che tutto rimane lo stesso. È comprensibile, ma niente è responsabile.

I miei amici sempre voglia di andare in vacanza nonostante il flare-ups

Tutto inizia con una semplice frase nel tuo gruppo di amici: “e se organizziamo qualcosa?”. A poco a poco, la gente sarà aggiunta al piano di. “Si può andare in una casa di campagna,” dice. “Ho cercato e c’è un concerto sulla terrazza di un bar”, ribatte l’altro. “E poi possiamo andare a una discoteca aperta”. Leggi i messaggi ojiplático. Ansioso di dire che non voglio andare in vacanza quando ci sono i flare-ups in quasi tutta la Spagna, ma, nella tua testa, è l’unica opzione, date le circostanze. Semplicemente zitto fino a quando te lo chiede apertamente se ti piace. Come raccontare la verità e rimanere come raffermo o correre il rischio di un contagio?, qui è il problema.

Questa situazione sembra fantasia, ma è quello che si vivono molte persone. Aitor, un giovane vallisoletano di 21 anni, è uno di loro. “I miei amici hanno organizzato una vacanza in un campeggio. In un primo momento ho pensato che fosse una grande idea, ma ho avuto modo di cercare informazioni e a quanto pare petado. I ristoranti che si trovano vicino per più dello stesso. Dai, che a priori sarebbe un paio di giorni è diventato tranquillo su un costante carico di respirare la stessa aria che centinaia di stranieri”confessa.

Riapertura del club

Non andare in un locale notturno, se essi non sono conformi alle misure di sicurezzayasss.è

“Quando ho detto che è una follia andare in vacanza Mi è stato detto che io sono noiosoche sarà sempre ottenere svantaggi per i piani, e che non si può vivere amareggiato pensando al coronavirus. Ti dico già che ho desentiendo del piano, ma mi da l’errore e anche Ho paura che si senta escluso. È egoista, ma per sapere che verrà divertirsi mentre io muoio di disgusto in casa mi dà fastidio”, ha aggiunto.

Come per dire ‘no’ senza rimorso

Quanto ci fa soffrire di perdere un evento di amici, la cosa più sensata da fare in questo momento è rispettare le misure di sicurezza e soggiorno nella nostra città. Da un lato, evitare di contrarre la malattia attraverso la condivisione di spazi con estranei. D’altra parte, abbiamo diffuso da altre città, nell’ipotesi di malattia e di essere asintomatica. Non è per essere annoiato, è di essere responsabile.

Il problema è che per raggiungere questa conclusione, è semplice, ma a dire apertamente ai tuoi amici che si intende è complesso. Come si fa a battere la pressione sociale, la paura dell’esclusione e il senso di colpa?

  • Non inventare scuse. Si è tentati di dire che sono senza soldi, o che si deve prendere cura di tua madre , ma come un amico che si trova e si chiede, scoprirete tutta la torta. Essere onesti, dire che si preferisce non rischiare e stare a casa con la coscienza a posto.
  • Imparare più circa il coronavirus. Conoscere il numero dei casi e gli effetti fisici e psicologici è il miglior rimedio per sbarazzarsi di voglia di viaggiare.
  • Rispetta le decisioni di ogni persona. La pandemia e il desescalada hanno dimostrato che ci sono persone esemplari, ma anche irresponsabile. Se i tuoi amici vogliono per andare, per quanto si ostini a loro non ha intenzione di convincere. A volte è meglio prendere le distanze emotivamente dal conflitto che si impegnano ogni altro di nuovo e di nuovo in discussione.
  • Proporre un piano alternativo. Se stai morendo dalla voglia di voler andare in vacanza, si può chiedere a te stesso di andare a una casa rurale isolata dall’esterno, di acquistare il cibo ed evitando il contatto con la gente del posto. Ci sono anche i bacini idrici, laghi e fiumi in cui bañaros senza pestare le spiagge sovraffollate.
  • Non ci saranno più le estati e più di viaggio. I tuoi amici non stanno andando a smettere di amare te o ti lasciano in pace, perché non andare con loro in vacanza una volta. Sì, si perde un po ‘ di memoria, ma ci saranno più le estati e più possibilità di viaggiare con loro.