Con i messaggi che riceviamo da estranei, dobbiamo sempre stare molto attenti. La Polizia Nazionale lo ricorda più e più volte attraverso i loro social network possono essere truffe, soprattutto quando includono collegamenti strani in cui ti incoraggiano a fare il DJ.

Nelle ultime ore La Polizia Nazionale ha nuovamente avvertito tramite Twitter di una nuova truffa che molti cittadini stanno ricevendo sui loro cellulari tramite SMS. Quando riceviamo questo tipo di messaggi da mittenti che non conosciamo, l’ideale è trasmetterli e ignorarli; questo è, infatti, ciò che fa la maggioranza.

Tuttavia, ci sono sempre persone che cadono in questo tipo di trappole a causa dell’ignoranza e questo è qualcosa che le persone che li inviano sanno. Inoltre, ecco perché questi tipi di truffe sono così ricorrenti.

Da allora, la Polizia Nazionale lancia campagne per mettere in guardia da questo tipo di crimine non smettono di ripetersi e ci sono ancora utenti che, purtroppo, cadono nella trappola. Inoltre, di solito è molto difficile fermare questi criminali informatici che di solito operano da paesi asiatici o dell’Europa orientale. In generale, sono organizzazioni criminali molto ben preparate, il cui obiettivo è ottenere dati per venderli a terzi.

Una delle truffe di cui la polizia ha recentemente messo in guardia è un messaggio di un numero sconosciuto che spaccia per Amazon. Nel messaggio la “compagnia” ha assicurato di essere cresciuta molto durante la pandemia e che, quindi, Se ci investissi 200 euro potresti ottenere un secondo stipendio. Tuttavia, questa informazione è completamente falsa.

“Non mordere, è falso, nessuno ti darà un secondo stipendio”, ha spiegato su Twitter la Polizia Nazionale. accanto a GIF in cui possiamo vedere qual è l’aspetto del messaggio che puoi ricevere come truffa.

Solo tre ore dopo, la Polizia Nazionale ha nuovamente condiviso sui propri social network un altro avviso truffa di un messaggio diverso, ma anche molto fuorviante. In questo secondo SMS i truffatori fingono di essere Seur e in esso chiedono al destinatario del messaggio una serie di dettagli in modo che riceva un pacchetto che non sono stati in grado di consegnare prima.

“Se ricevi un messaggio di testo su un acquisto che non hai effettuato e ti chiedono di rispondere per programmare una nuova consegna, non mordere, è falso”, ha scritto la Polizia Nazionale su Twitter.

Con questo tipo di truffe quello che vogliono è rubare informazioni dalla persona che riceve il messaggio. Sfortunatamente, con il boom degli acquisti online dopo la pandemia, questi tipi di truffe stanno diventando molto più comuni, quindi la cosa più prudente da fare è non cliccare sui link che possono contenere o rispondere fornendo i tuoi dati.