Le storie magiche e incredibili che vediamo sul grande schermo possono diventare realtà. Almeno questo è il caso di Sarah Culberson, che ha scoperto di essere l’erede al trono in Sierra Leone.

Come un’intera Mia in Il diario della principessa, Sarah ha vissuto un’infanzia e un’adolescenza normali accanto alla sua famiglia adottiva fino all’età di 28 anni ha iniziato a cercare un po ‘sull’origine dei suoi genitori e ha scoperto di far parte della famiglia reale africana.

Fa parte di un’importante tribù in Africa

Dopo aver appreso che la sua madre biologica era morta quando aveva solo 11 anni, Sarah ha ricevuto una chiamata da uno dei suoi zii, che le diceva che faceva parte della tribù Mende in Sierra Leone e che era considerata una mahaloi, la figlia del capo della tribù.

Centinaia di persone si sono radunate per celebrare l’incontro tra Sarah e il suo padre biologico, dove le è stato ufficialmente conferito il titolo di principessa ed erede al trono di Bumpe.

Il suo padre adottivo l’ha sempre sostenuta

sarah culberson principessa della sierra leone

Era una ragazza adorabile da quando l’abbiamo adottata ed è ancora altrettanto estroversa, una donna che ama e ama incontrare persone diverse. Dalla sua prima visita in Sierra Leone per incontrare suo padre, ha capito che il suo ruolo di principessa significava trovare un modo per aiutare gli altri. Sarah sapeva come riconoscere il suo legame con la famiglia, la posizione di principessa e il paese che doveva servire.

– James Culberson, il padre adottivo di Sarah.

Insieme a suo fratello biologico, Hindo Kposowa, Sarah ha creato la fondazione Sierra Leone in aumento costruire la Bumpe High School e far crescere l’istruzione nel paese. Inoltre, è riuscita a costruire nove dighe che portano acqua pulita a più di 12mila persone.