Centinaia di coppie in tutto il mondo hanno visto la necessità di essere separati a causa del virus Covid-19, se la richiesta del governo di salvare la quarantena e di rimanere a casa, o perché uno dei due risultati positivi per la malattia; tuttavia, quando l’amore è autentico non c’è nulla per impedire l’azienda e l’amore per continuare.

Ed è che la speranza è l’ultima a morire, e il vero amore è quel che persevera nonostante tutti gli ostacoli, come dimostrato dalla storia di Collin e Camille.

Le cattive notizie non aveva intenzione di separarli

Collin Ouellette, 19 anni di età, e la sua fidanzata Camila Baldasso, 17 anni, originario del Texas, ha effettuato il test di screening del Covid-19, come voluto essere sicuri che nessuno dei due aveva contratto il virus, più in che stato dell’Unione Americana che è stata penalizzata con uno dei la più grande quantità di contagi; tuttavia, Camila è stata positiva, e anche se era asintomatica, è necessario, che è rimasto in quarantena fino a quando si ripristina.

Per questo motivo, Collin aveva promesso che non avevo intenzione di lasciare in pace e che, anche se non poteva essere visto, di rendere i loro giorni più sopportabile e divertente. Camila non sapevo come stava per fare, ma non ha mai smesso di credere in lui.

Collin era triste perché non era possibile vedere noi, ma lui mi ha detto che sarebbe stato sempre con me.

—Camila Baldasso

Collin mai ha rotto la sua promessa

Cena

Era un giorno-per-giorno Collin ho guidato fino a casa di Camilla, è estacionaba e ha tirato una sedia pieghevole di sedersi in un paio di ore al giorno e che lo ha visto dalla finestra. In questo modo, pur non essendo in grado di toccare l’altro, essi sarebbero ancora insieme.

Era di puzzle, il cibo, e mantenuto comunicazione attraverso i loro telefoni cellulari; anche alcune volte avevano cenato insieme “a distanza” e conversato durante quel tempo, inoltre, ha colto l’occasione per parlare di questioni che non era mai stato toccato.

Infine, è stata la volta della sospirata reunion!

Per Camila, questa volta a casa è stato emotivamente difficile, come non ho potuto avere un contatto fisico con chiunque e tutte le comunicazioni devono essere per mezzo di FaceTime; ma fortunatamente, dopo dieci giorni di recupero e dopo essere andato a prendere un secondo test, che è risultato negativo al test, lei era felice e alla fine per tornare a vedere il suo ragazzo, che non ha mai abbandonato la sua.

Come Collin conosceva la notizia era la sua ragazza a casa e la prima cosa che fece fu prendere un abbraccio forte, e quindi essere in grado di rafforzare le braccia a qualcuno che si ama è una delle migliori di privilegi che si può dare la vita.

Ora Camila e Collin possono trascorrere del tempo insieme, e anche se ha visto il peggio è sapere che l’emergenza continua, così stiamo prendendo le opportune misure di prevenzione per salvaguardare la vostra salute.