Il nuovo Sports Fairness Act firmato da Joe Biden consente alle persone trans di competere nelle categorie che si sentono rappresentate, il che ha aperto il dibattito. La runner Madison Kenyon dice che perdere contro una donna transgender è “frustrante e demotivante”, qualcosa che non vuole da nessuna donna.

Con l’arrivo di Joe Biden alla Casa Bianca, alcuni nuove leggi statali sono stati approvati per quanto riguarda l’inclusione, tuttavia c’è chi ha alzato la voce contro una di queste misure che le considera sleale, come il corridore Madison kenyon chi non pensa che le donne transgender partecipino alla categoria delle donne nello sport.

Madison Kenyon – Alliance Defending Freedom

“Sono uomini biologici” dice Kenyon che gareggia come corridore per la Idaho State University. Assicura che restringere la loro concorrenza dalle categorie femminili “è sano e positivo”, poiché ci sarebbe un chiaro svantaggio che lei stessa ha sperimentato. Dice che non si tratta discriminazione ma cercare il giusto.

Attualmente lo stato dell’Idaho ha imposto un divieto allo Sports Fairness Act, che è stato impugnato in tribunale. Il presidente Biden ha affermato che qualsiasi istituzione che riceve fondi dallo Stato deve rispettare il decreto.

L'atleta denuncia l'ingiustizia per aver gareggiato contro le donne trans nello sport: "È molto frustrante" 17
Rachel McKinnon

Per Kenyon, non è solo demotivante, ma anche frustrante riconoscere che non è perso contro una donna ma contro un uomo in termini biologici, affermando che è un altro modo in cui il genere maschile monopolizza lo sport.

“So quanto sia immotivante e quanto sia frustrante perdere contro un maschio biologico e vederli sui podi negli sport femminili, e non credo che nessun’altra donna dovrebbe sperimentarlo. Questo è importante per me perché l’ho vissuto ”.

–Madison Kenyon a Fox News–

L'atleta denuncia l'ingiustizia per aver gareggiato contro le donne trans nello sport: "È molto frustrante" 19
Outsports

Sullo stesso lato, il raggruppamento di Donne indipendenti È stato anche riluttante a dire che “ogni volta che una donna transgender ottiene un posto in una squadra femminile d’élite o vince una borsa di studio riservata alle atlete, una donna biologica perde un’opportunità”.

Il decreto firmato dal presidente Biden cerca l’inclusione delle persone in qualsiasi materia, indipendentemente dalla loro razza, colore, sesso o orientamento sessuale, presentandosi al mondo come una misura mai vista prima negli Stati Uniti per porre fine alla discriminazione.

L'atleta denuncia l'ingiustizia per aver gareggiato contro le donne trans nello sport: "È molto frustrante" 21
Arnold gold

Le nuove politiche portano sempre nuovi dibattiti E in un mondo che cambia costantemente, sarà una questione di tempo decidere come la società si adatterà a loro, rifiutandoli o incorporandoli come un nuovo normale.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));