• Nel 2020 la Spagna è diventata il Paese con il più alto tasso di disoccupazione dell’intera Unione Europea, che colpisce soprattutto la generazione dei millennial


  • Con pochissimo lavoro e con affitti sempre più costosi, i ventenni stanno mettendo da parte l’idea di avere figli, dando priorità alla loro salute mentale o al risparmio


  • Abbiamo chiesto a venti giovani quali sono le loro aspirazioni: avere una buona salute mentale, poter viaggiare e trovare lavoro sono i grandi vincitori

“Alla tua età avevo già un lavoro, una casa e un figlio” è la frase per eccellenza dei nostri genitori. Mentre fanno quel commento odioso, la generazione dei millennial, restiamo un secondo in silenzio ricordando che trovare un lavoro ben pagato è un’utopia, che affittare uno zulo è più costoso che vendere un rene, e che avere figli è un’esperienza che o non vogliamo, o non possiamo sapere in prima persona.

Precarietà nell’era millenaria

I giovani tra i 20 ei 35 anni si sono imbattuti in una realtà che stride molto con ciò che i nostri anziani ci mettono in testa. “Studia duramente e avrai un futuro”, hanno ripetuto. Tuttavia, quel futuro è che viviamo nel paese con il più alto tasso di disoccupazione nell’Unione europea, in particolare il 15,6% come indicato dall’Istituto statistico europeo (Eurostat).

Dall’altro lato della medaglia, i lavori offerti ai giovani lasciano molto a desiderare: lavori temporanei per lo più e senza regolamentazione legale. Ciò è diventato ancora più chiaro sulla scia del coronavirus, che ha causato la chiusura di 133.000 aziende e 9 milioni di ERTE secondo i dati del Ministero del lavoro e dell’economia sociale.

Disoccupazione o sfruttamento, questo è il pane quotidiano del millennial che ha studiato una carriera e un master per garantire un futuro.

Nel settore degli alloggi le cose non migliorano. La bolla del noleggio ha iniziato a scoppiare nel 2018 ei prezzi sono saliti alle stelle. Senza soldi per pagare una casa e senza poter risparmiare per farlo in futuro perché il reddito va a finire nel prezzo dell’affitto. Così è il file Circolo vizioso quali ventenni affrontano e quali account Twitter come El Zulista denunciano quotidianamente.

“E i bambini? Quando mi darai nipoti? ”, Si chiedono i nostri genitori. Secondo il centro di analisi di Funcas, Il 12% dei millennial è chiaro che non vuole bambini nella propria vita, e il 21% non è chiaro se prima o poi vorrà avere figli. Gli argomenti principali sono che danno molte preoccupazioni, portano via il tempo libero o che è necessaria una fonte di reddito per poterli aumentare.

In poche parole, la storia è cambiata molto da quando i nostri genitori avevano vent’anni.

Cosa vogliono i ventenni?

Per soddisfare le aspirazioni della generazione del MillennioIn Yasss abbiamo chiesto a venti giovani quali sono i loro obiettivi, aspirazioni o desideri a breve e lungo termine:

Diventa indipendente prima dei 30 anni, idealmente in un appartamento che non sembra il seminterrato di un serial killer. ” – Fernando (24 anni)

“Voglio trovare un lavoro che non sia il mio… Sono soddisfatto se un po ‘mi piace. E speriamo di smettere di condividere un appartamento con persone e per poter vivere una volta sola. A 26 anni i miei genitori si erano sposati e io non ho nemmeno abbastanza per l’affitto “. – Victor (26 anni)

“Dammi la laurea così posso accedere a un dottorato con borsa di studio. ” – Alba (23 anni)

“Risparmiare per per potermi pagare uno psicologo l’anno prossimo. Ho preso un appuntamento con il medico, ma non mi danno fino a marzo perché non è urgente. Né posso permettermelo perché quello che guadagno va all’affitto “. – José Carlos (28 anni)

Essere in grado di viaggiare. Non voglio raggiungere i 50 anni come i miei genitori, che non hanno mai lasciato la Spagna perché ne hanno paura “. – Marina (24 anni)

“Trova lavoro per che i miei genitori non controllano la mia vita perché pagano i miei studi “. – Emma (21 anni)

Incontrare persone. Non ho mai avuto un gruppo di amici con cui fossi abbastanza me stesso e mi sono sempre sentito spiazzato e strano “. – Carolina (27 anni)

“Chiarisci se sono ancora innamorato della mia ragazza o se sono con lei perché siamo stati insieme per tutta la vita. Ho paura di lasciarla e me ne pento. ” – Sergio (29 anni)

“Con la pandemia, mi sono reso conto che non avrei mai voluto vivere in una situazione in cui avrei potuto perdere il lavoro per qualsiasi motivo (proprio come tutti gli altri stavano per sprecare, chiudendo tutto ed essendo disoccupato). Così passare un’opposizione avere un lavoro per la vita e non doversi preoccupare di esso o dei soldi ”- Gonzalo (25 anni)

“Stare bene psicologicamente. Nel piano non avere la sindrome dell’impostore che mi dice tutto il tempo che non valgo niente, e impara a gestire l’ansia“- Mercedes (26 anni)

Salute mentale, sempre più importante

“Essere in grado di dirlo ai miei genitori Studio qualcosa che odio da quattro anni e che in realtà voglio studiare filologia inglese “. – Raquel (22 anni)

Trova un lavoro fuori dalla Spagna e avere una buona salute mentale “. – Paloma (25 anni)

“Che ha il mio Instagram di divulgazione più visibilità e per poter vivere con esso “. – Macarena (25 anni)

“Non ho aspirazione perché dopo il parto non credo nell’avere un futuro. ” – Ricardo (24 anni)

“Vorrei non avere il sensazione costante che sto sprecando soldi. La precarietà per me è sentirmi una merda per essere uscito a cena una volta alla settimana o per aver voglia di comprarmi dei vestiti o del trucco di tanto in tanto “. – Angela (22 anni)

“Per tornare ad essere finanziariamente indipendente dedicandomi a quello che voglio (università, ricerca, scrittura…) e mantenimi nello stato d’animo in cui mi trovo o migliora. ” – Santiago (25 anni)

Vai in terapia senza che i miei genitori debbano pagare per questo, perché non voglio preoccuparmi che si sbaglino. Quando avevo 15 anni andavo già dallo psicologo per la depressione, e ora penso di essere ricaduto. La cosa brutta è che non ho un lavoro e non voglio chiedere loro soldi, quindi non lo so. Spero che la mia salute mentale sarà migliore nel 2021 rispetto a quest’anno “. – Héctor (21 anni)

“Trovare un lavoro in cui ho più responsabilità e mi permette di prendere decisioni importanti, e avere il materasso economico viaggiare, adottare un cane e avere una famiglia. Insomma, libertà di avere una vita “. – Albert (28 anni)

Le aspirazioni della generazione millenaria 4

“Dopo aver perso il lavoro a causa del covid-19, vorrei dedicarmi a quello che mi piace senza preoccuparmi di quello che pensano gli altri. Voglio torna a studiare anche se per molti è troppo tardi “. – Roberto (29 anni)

“Incontra qualcuno e cancellami da Tinder subito. ” – Lola (25 anni)

E qual è la tua aspirazione? Diteci nei commenti cosa vorreste avere in questo momento e quali sono gli ostacoli personali o sociali per raggiungerlo.