• In Spagna abbiamo anche una grande tradizione nell’arte del trasformismo, ora meglio conosciuta come ‘drag’


  • Queste sono alcune delle drag queen spagnole più conosciute

È logico che il termine ‘drag queen’ ci ricorda lo sviluppo di questa disciplina artistica che avviene principalmente negli Stati Uniti. Primo, perché la parola è scritta in inglese, e questo ci fa pensare che l’hanno inventata dall’altra parte dello stagno; e secondo perché, dal momento che il spettacolo di talenti ‘RuPaul’s drag race’ divenne popolare a livello internazionale, l’influenza e l’evoluzione del drag sembrano segnate dagli artisti del paese americano.

Ma nonostante, La Spagna non ha nulla da invidiare agli Stati Uniti quanto a trascina la tradizione. Anche se è vero che nel nostro paese questa forma di intrattenimento non è sfruttata al livello che fanno in altri paesi, in Spagna possiamo vantarci di avere una serie di nomi che Hanno fatto la storia come transnformisti o travestiti (con accento su i), termini con cui questi artisti erano conosciuti fino alla fine del XX secolo.

Paco Italia, La Otxoa, Míster Artur, Rambalín o Sandra, famosa sosia di Sara Montiel che è apparsa nel film ‘Bad education’ di Pedro Almodóvar, sono alcuni dei nomi dei nostri primi “drag”, quelli che hanno spianato la strada affinché le nuove generazioni abbiano potuto rinnovare questa disciplina e presentarcelo nel modo più moderno e rivoluzionario possibile. Se non sai chi sono questi nuovi draghi che continuano la tradizione spagnola, A Yasss te li presentiamo:

Kika lorace

Cantante, DJ e famosa drag madrilena, è dietro i successi “Chueca es genial” o “Arriba, maricón”. Inoltre, ha anche lavorato come attrice nella serie televisiva ‘La que se avecina’, interpretando anche la drag Superlativa.

Trascina sethlas

Conosciuto sia nel nostro paese che all’estero per aver vinto più volte il prestigioso concorso drag Gala del Carnevale di Las Palmas de Gran Canaria. Inoltre, è stato anche al centro di numerose polemiche per aver reinterpretato figure religiose per le sue performance.

Ariel Rec

L’altra faccia del fotografo e youtuber Ruben Errebeene è una delle drag queen più innovative del momento. Oltre a cantare, Ariel si distingue per i suoi incredibili look in cui si può apprezzare l’influenza della gara di drag Race di RuPaul.

Regina Killer

Amica per sempre di Ariel Rec, con cui ha lavorato in numerose occasioni, quest’artista è arrivata a rappresentare la Spagna ‘Latin Drag Race’ lavorando sfide con chi ha dimostrato per lei e per tutte le sue compagne che i tiri spagnoli sono all’altezza di quelli internazionali.

Nacha la Macha

Un classico delle notti madriline, sebbene sia nata in Andalusia, il suo talento supera il palcoscenico e abbiamo potuto goderci anche come cantante, con grandi successi come ‘Eres cowarde’ o ‘Soy una feria’ e come attrice, con apparizioni in film come “Chuecatown” o “Mi piace che ti amino”.

Impero regina

Una delle tradizioni spagnole più importanti all’interno del trasformismo è quella degli imitatori delle grandi star della canzone spagnola, cioè della copla. Imperio Reina non imita nessuno, ma il suo nome d’arte fornisce indizi sul tipo di trascinamento di cui questa giovane donna è appassionata.

Scienza impertinente

Questa drag non è dedicata allo spettacolo, ma non potevamo lasciarla passare perché dimostra che l’arte del trasformismo copre molti livelli e ha conquistato nuovi spazi. Sassy Science è una scienziata che combina la sua professione e la sua passione per diffondere contenuti su Internet.

Kelly Roller

Il suo nome d’arte è anche uno dei suoi principali talenti, perché questa drag, invece dei tacchi, indossa i pattini! Inoltre, lavora nella sua città natale, Torremolinos, dove si esibisce e canta alcuni dei suoi successi come “Soy lo que soy”. E sta per pubblicare il suo primo album!

Il proibito

Menzione speciale per la nostra drag più internazionale, La Prohibida, che era anche a Yasss con sua madre travestita, La Terremoto de Alcorcón.

Il proibito a Yasss

A proposito! Se c’è una frase che RuPaul ripete sempre, è “supporta i tuoi trascinamenti locali”, cioè “supporta i trascinamenti locali”. Che tante volte impazziamo con chi appare in tv, dimenticando che nel nostro paese ci sono anche persone che lo fanno, quindi seguitele tutte sui loro social e, se potete, andate a uno dei loro spettacoli!