Lisa Grotta, un caregiver, ha dovuto lavorare sulla pandemia, e per evitare che sua figlia sarebbe infettare la sinistra con il suo papà. Una decisione “straziante”.

La pandemia ha costretto la popolazione mondiale ad isolarsi in casa e non vedere i loro cari. Le relazioni sono una parte importante della vita e perdere la loro è difficile.

Unsplash

Un commovente video emerse sui social network e gemeva in mezzo alla pandemia: il momento esatto in cui Lisa Grotta, di Stalham, l’Inghilterra era in grado di vedere di nuovo la sua figlia di Ruby, che soffre di asma e problemi respiratori, dopo due mesi di distanza.

La madre lavora come assistente, e ha preso la decisione di “straziante” per inviare Ruby a casa di suo padre, Paul Griffiths, di 48 anni, per evitarne la diffusione. Lei è molto esposto alla malattia.

Lei abbraccia sua figlia dopo 2 mesi separati dal COVID-19. Ha usato una tuta protettiva alla riunione 12
Paul Griffiths

Lisa ha detto che è sentito come “qualcuno aveva strappato il cuore” dopo aver detto addio a sua figlia il 26 marzo, secondo secondo il Daily Mail. Per fortuna, il piccolo è molto intelligente per la sua età e capire perché la mamma non può stare con lei.

Nonostante il fatto che Lisa ha parlato quotidiano con Rubino per la video chiamata, si sentiva perso e molto triste.

Lei abbraccia sua figlia dopo 2 mesi separati dal COVID-19. Ha usato una tuta protettiva alla riunione 14
Lisa Grotta

“Tuo padre è stato fantastico, non posso non lodare abbastanza. Di tutte le persone nel mondo, non poteva chiedere di meglio ad un padre per lei. Ma lei è una vera mamma, è sempre stato. È molto fastidioso, perché non si può avere la mamma abbracciare prima di andare a letto,” disse Lisa.

Lisa non può stare con Rubino e sa che, come lei, molti non possono vedere i loro cari, e, pertanto, chiede a tutti di rispettare la distanza sociale e di rimanere nelle loro case.

Lei abbraccia sua figlia dopo 2 mesi separati dal COVID-19. Ha usato una tuta protettiva alla riunione 16
Paul Griffiths

“Rimanere solo a casa. Ci sono tanti operatori che sono stati separati dai loro cari, e mi si stringe il cuore perché so quello che stai passando. Se si può essere con la vostra famiglia, stare a casa in modo da poter vedere di nuovo mio figlio”, ha detto.

Lei abbraccia sua figlia dopo 2 mesi separati dal COVID-19. Ha usato una tuta protettiva alla riunione 18
Paul Griffiths

Prendersi cura, è compito di tutti e di tornare a vedere le nostre famiglie è necessario rimanere a casa.