Quando suo nonno morì, il piccolo Jamie non sapeva dove andare. “Era speciale per me. L’opportunità si presentava e almeno doveva provarci. Quindi abbiamo deciso di farlo “, ha detto Valencia, l’insegnante.

Questa è una storia di amore, affetto, rispetto e gentilezza. Jamie era solo una bambina, nota per i suoi capelli e il suo atteggiamento maturo, quando entrò all’asilo a Glen Iris (Birmingham, Inghilterra). Tutti l’adoravano e conoscevano la sua situazione familiare. Suo padre non si è mai presentato e la mamma ha rinunciato ai diritti dei genitori sui nonni. In poco tempo, sua nonna lasciò questo mondo.

Non c’era tempo per le cose infantili, maturando rapidamente e trasformandosi in un adolescente consapevole. Suo nonno era un meccanico ed erano ben lontani dal divertirsi. Dall’altro lato c’era uno dei suoi insegnanti preferiti, Valencia Maiden, che era un’insegnante di quinta elementare.

“Tutti l’hanno incoraggiata a crescere e fare grandi cose”, dice Valencia.

Fanciulla di Valencia

Jamie era una piccola persona speciale, che si distingueva positivamente ogni secondo.

“È un’avida lettrice, eccellente nel disegno e nella pittura, ama gli animali, ama ascoltare la musica e guardare la televisione. È una ragazza dolce, amorevole ed equilibrata ”.

–Disse Valencia Maiden–

L'insegnante si affeziona così tanto alla studentessa che finisce per adottarla come figlia.  "È nata per me", ha detto 17
Fanciulla di Valencia

Suo nonno la adorava profondamente, era tutto ciò che aveva, permettendogli di giocare e fidandosi della sua bambina. Il rapporto con la sua insegnante Valencia è cresciuto così tanto che hanno persino trascorso i fine settimana insieme, divertendosi e parlando come se fossero madre e figlia.

Una mattina a scuola, un lontano parente di Jamie entrò nell’ufficio del preside della scuola per riferire la triste scomparsa di suo nonno.

La bambina era ufficialmente sola e senza un posto dove vivere. Il sistema di assistenza all’infanzia si sarebbe preso cura di lei.

L'insegnante si affeziona così tanto alla studentessa che finisce per adottarla come figlia.  "È nata per me", ha detto 19
Fanciulla di Valencia

Valencia Maiden era single, senza figli o legami di alcun tipo. Non ci ha pensato due volte, ha dovuto agire.

“Era speciale per me. L’opportunità si presentava e almeno doveva provarci. Quindi abbiamo deciso di farlo “.

–Explained Maiden–

Si è registrata come madre adottiva. Ha anche parlato con la madre biologica della ragazza, per comunicare la notizia ed esprimere che non si trattava di sostituirla, ma di dare benessere alla bambina.

L'insegnante si affeziona così tanto alla studentessa che finisce per adottarla come figlia.  "È nata per me", ha detto 21
Fanciulla di Valencia

Jamie ha trascorso alcuni giorni con una famiglia momentanea, finché Valencia non l’ha portata a casa. Erano entrambi tremendamente felici. Hanno ricevuto il sostegno della scuola, non solo moralmente, ma l’hanno anche aiutata a decorare la nuova stanza della bambina.

“Ho una bellissima ragazza dai capelli rossi che cresce ogni giorno. È una benedizione averlo. Non avrei mai immaginato che ciò accadesse.

Era così matura in quarta elementare, la incoraggio a fare quello che fanno i bambini: dormire fino a tardi, mangiare il gelato, guardare film.

–Maiden dice ai media locali–

Di tutto ciò, sono già passati diversi mesi. I due continuano a conoscersi e formano una bellissima famiglia, sempre con l’obiettivo di regalare benessere a Jamie.

Questo è l’amore di una madre, l’amore di colleghi, amici e familiari.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));