Lo stilista indigeno porta le sue creazioni alla Settimana della Moda 1

Lo stilista indigeno porta le sue creazioni alla Settimana della Moda

Alberto López Gómez, di Aldama, Chiapas, è un indigeno di 31 anni che a 25 anni ha messo fine ai suoi giorni di contadino per dichiarare guerra al machismo e dedicarsi a ciò che ama veramente: progettare e tessere.

Nonostante le critiche della sua gente, poiché nella comunità Tzotzil il mestiere della tessitura è considerato esclusivamente femminile, è riuscita a farsi strada ad Harvard e alla New York Fashion Week per esporre con orgoglio la sua creazione.

Gli uomini appartengono al campo

Dal momento in cui ha espresso il desiderio di imparare il mestiere, Alberto ha affrontato le critiche e gli è diventato comune sentire che gli uomini appartengono ai campi e le donne al telaio. Questo però non lo ha fermato e ha mantenuto il suo diritto di imparare.

Sua madre ha avuto un ruolo molto importante nel suo sviluppo come artigiano, poiché ha combattuto al suo fianco contro gli stereotipi e gli ha insegnato a tessere insieme alle altre donne della sua famiglia.

Si è nascosto al lavoro senza essere giudicato

Alberto López Gómez; lo stilista e tessitore indigeno va ad Harvard e alla settimana della moda di New York

La strada era difficile, la gente mormorava alle sue spalle, inventava pettegolezzi, lo derideva e giudicava duramente la sua passione al punto che Alberto si ritirava a casa sua per lavorare lontano dal pubblico.

È stato molto difficile per me, molto difficile. Ero nascosto in quattro mura, lavoravo in casa mia […] Mi hanno criticato molto duramente, hanno creato un pettegolezzo nella mia comunità e tutti ne erano a conoscenza. Ho passato diversi giorni a piangere. Machismo ci ha conquistato. Grazie a Dio la mia bella madre mi ha sostenuta e mi ha insegnato a lavorare a maglia insieme alle mie sorelle e cognate. L’importante è andare avanti.

La settimana della moda di New York

Alberto López Gómez; lo stilista e tessitore indigeno va ad Harvard e alla settimana della moda di New York

Fare opere d’arte e opporre pregiudizi non basta ad Alberto, la sua anima è piena di sogni. Far conoscere al mondo il suo catalogo di abiti, scrivere un libro, salvare, conservare e diffondere le tecniche ancestrali di tessitura e broccato della sua comunità sono desideri che presto potrà vedere realizzati.

Nel 2019 la Rete tedesca per i diritti umani in Messico ha raccontato la storia di questo uomo di talento in un video che ha raggiunto gli occhi giusti, quando è stato contattato per esporre il suo lavoro all’Università di Harvard e alla stessa Fashion Week di New York. Ha anche l’opportunità di viaggiare in Europa per mostrare le sue creazioni.

E’ come vestirsi con i libri

Alberto López Gómez; lo stilista e tessitore indigeno va ad Harvard e alla settimana della moda di New York

Alberto Lopez ha creato il suo marchio di abbigliamento fatto a mano chiamato K’uxul Pok’., che è supportata dal lavoro di 150 donne che collaborano alla creazione dei disegni. Ogni capo deve essere lavorato tra le cinque e le otto ore al giorno per sei mesi.

Per il popolo Tzotzil e le altre comunità indigene, l’abbigliamento non è semplicemente una moda. Ogni filo è meticolosamente progettato per rappresentare la sua visione del mondo, e le figure raffigurate simboleggiano la natura, la cultura, la famiglia, il cibo e la vita in generale. Per l’artigiano è come indossare un libro.

Controlla anche

"Spider-Man 3" inizierà le riprese a luglio di quest'anno. Tom Holland sarà di nuovo protagonista 5

“Spider-Man 3” inizierà le riprese a luglio di quest’anno. Tom Holland sarà di nuovo protagonista

Il film sarà girato principalmente ad Atlanta, New York e Los Angeles, e si prevede …

15 Uomini che non hanno capito il senso della maturazione 13

15 Uomini che non hanno capito il senso della maturazione

Quando eravamo bambini pensavamo che essere adulti fosse la cosa migliore del mondo, quanto ci …

Tu hai avuto le tue paure e questo giovane ti sta aiutando, per recuperare le tue paure. Con 11 anni di rischio, ha vissuto e lavorato la terra 14

Tu hai avuto le tue paure e questo giovane ti sta aiutando, per recuperare le tue paure. Con 11 anni di rischio, ha vissuto e lavorato la terra

Jean Fernandes sta partendo per lui e si prepara per le sue braccia dalla strada. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *