Ha sempre mantenuto la sua innocenza. Dopo il suo rilascio dalla prigione, si è diretto a casa di sua madre per mangiare il suo primo pasto cucinato in casa in quasi due decenni.

Essere condannati al carcere deve sembrare una delle cose più terribili della vita, da allora ti tolgono la libertà, cosa ci rende umani. Ma purtroppo è il prezzo da pagare quando abbiamo anche agito in modo terribile. Tuttavia, deve essere più doloroso essere condannato al carcere essere innocenti e dover pagare per i crimini di qualcun altro.

La storia di Joseph Webster Non è molto piacevole e ci lascia con un sapore agrodolce sul funzionamento del sistema giudiziario americano, poiché ci sono difetti, così come in qualsiasi sistema giudiziario del mondo, il che può significare rovinare la vita di una persona.

Joseph Webster – Canale di notizie 5

Webster nel 2006 è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Leroy Owens, in parte perché un testimone lo avrebbe identificato come l’autore del crimine.

L’arresto di Webster è avvenuto dopo che due uomini su un camion bianco erano stati inseguiti Leroy Owens e lo uccise brutalmente picchiandolo con un blocco di cemento. I testimoni hanno detto di essersi identificati due uomini neri e Webster è stato scelto da un elenco di foto come uno dei due sospetti, riferisce la NBC.

Sebbene Webester sempre mantenuto la sua innocenza, essere presumibilmente identificato come colpevole gli è costato 15 anni della sua vita e avrebbe potuto praticamente essere una vita.

L'uomo accusato di un omicidio che non ha mai commesso viene rilasciato dopo 15 anni di carcere.  Ho avuto perpetuo 13
Joseph Webster con sua madre – PA Images

Non è stato fino 10 anni dopo che il caso fosse stato riaperto, da un’unità incaricata di riesaminare i casi, che Joseph Webster avrebbe visto un raggio di speranza. Si è scoperto che nel processo contro di lui sono stati riscontrati difetti critici, ad esempio che la polizia stava cercando di identificare l’assassino come persona di carnagione media A circa 160 libbre, Webster pesava 300 e pochi visibili e famigerati denti d’oro che nessun testimone ha descritto.

Inoltre, non hanno mai trovato le tue impronte sull’arma del delitto, quindi ogni volta la frase aveva meno senso. In questo modo il suo caso è stato riesaminato e il 10 novembre di quest’anno Joseph Webster, che oggi ha 41 anni, è stato rilasciato.

L'uomo accusato di un omicidio che non ha mai commesso viene rilasciato dopo 15 anni di carcere.  Ho avuto perpetuo 15
Joseph Webster con la sua famiglia – PA Images

Al suo rilascio dalla prigione, Daniel Horwitz, l’avvocato difensore, racconta che Webster è andato a casa di sua madre per mangiare il suo primo pasto cucinato in casa in quasi due decenni.

Allo stesso modo, ha approfittato di vedere stare con suo figlio Joquan, che non aveva mai visto se non dietro le sbarre. Sicuramente è stato già un momento di pura soddisfazione e gioia.

Secondo le informazioni fornite dalla difesa, il caso ha concluso che uno dei parenti di Webster, Kenny neal, sarebbe stato identificato come il vero colpevole, poiché c’erano prove che si vantava di essere colui che ha commesso il crimine. Quando uno dei testimoni ha esaminato la fotografia di Neal, lo ha identificato immediatamente.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));