Una grande notizia è stata data da una delle filiere alimentari che produce più rifiuti al mondo ed è che, con l’arrivo di questi nuovi vassoi di immondizia, sta compiendo un grande passo verso la sostenibilità.

Lo sappiamo McDonald’s È una catena di fast food che opera un po ‘ovunque nel mondo e il suo successo è davvero invidiabile, però sono anche un’azienda che da anni e anni ha emesso grandi quantità di rifiuti in plastica monouso in tutto il mondo. Ora, e dopo una serie di misure per unirsi all’ecologia, la catena ha annunciato un nuovo progresso.

Nelle franchigie di America Latina e Caraibi, McDonald’s ha deciso di iniziare a servire il suo cibo in un materiale nuovo e innovativo: alcuni vassoi creati da rifiuti alimentari.

Arcos Dorados / UBQ

Ad esempio, se stai mangiando in un ristorante McDonald’s a San Paolo, in Brasile, probabilmente lo farai ti imbatti in questo nuovo vassoio “di plastica”Sebbene sembri uguale agli altri, questo è composto da rifiuti che non possono essere riutilizzati e rifiuti alimentari.

Adele Peters ha commentato su Fast Company che Arcos Dorados, il più grande franchise di McDonald’s indipendente al mondo, che ha negozi in tutta l’America Latina e nei Caraibi, sta distribuendo migliaia di vassoi realizzati con questo materiale per ridurre l’uso di plastica vergine.

McDonald's si unisce al cambiamento: lancia nuovi vassoi realizzati con i rifiuti in America Latina 13
Arcos Dorados / UBQ

Il nuovo materiale, chiamato UBQ, è unico perché viene riciclato da un mix di materiali secondo Albert Douer, CEO di UBQ Materials, l’azienda israeliana che produce il materiale:

Il processo UBQ inizia con i rifiuti domestici indifferenziati che finiscono nelle discariche: bucce di banana, ossa di pollo e altri avanzi di cibo, cartone e carta, pannolini e plastica mista, tutto ciò che non è vetro e metallo, che rimuoviamo e mandiamo a riciclare ”.

Albert Douer dice a Fast Company.

McDonald's si unisce al cambiamento: lancia nuovi vassoi realizzati con i rifiuti in America Latina 15
UBQ

La spinta di Arcos Dorados a unirsi a UBQ Materials, è nato in un nuovo movimento del suo programma di riduzione della plastica creato nel 2018. “In quell’anno abbiamo eliminato 600 tonnellate di plastica. Nel 2019 abbiamo eliminato altre 700 tonnellate di plastica. L’aspetto positivo del programma è che quelle plastiche non torneranno mai più nei nostri ristoranti. Si tratta di un programma permanente, quindi l’impatto è esponenziale ”afferma Gabriel Serber, direttore dello sviluppo sostenibile e dell’impatto sociale presso Arcos Dorados.

Una nuova iniziativa positiva per le grandi catene come McDonald’s.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));