Gli abitanti di Benar Beach in Galles sono rimasti sorpresi dall’evento. Tuttavia, gli esperti hanno spiegato che sebbene l’immagine sembri impressionante, è più frequente di quanto pensi. Questo perché i piccoli pesci cercano di sfuggire ai predatori, si disorientano e finiscono per arenarsi.

Uno strano evento è stato registrato su una spiaggia sulla costa del Galles settentrionale: mezzo milione di pesci sono rimasti bloccati a riva dopo essere fuggiti da delfini e foche, secondo gli esperti. Nelle immagini puoi vedere come questi piccoli pesci riempivano il bordo del mare in modo tale che il fondo non poteva essere visto.

Le spiagge del Galles sono piuttosto tranquille, ma negli ultimi tempi sono state invase da predatori come foche e delfini che catturano le loro prede, costituite principalmente da piccoli pesci simili alle sarde.

Aeron griffith

Così ha chiamato un giovane Aeron griffith, si è accorto dello strano evento mentre camminava Spiaggia di Benar nel gallese e registrato immediatamente. Come dice alla BBC “Stavo per ottenere un’esca, ma ho finito per catturarne alcuni. (…) La maggior parte degli spratti sarebbe morta perché il gran numero di loro ha estratto ossigeno dall’acqua e sono rimasti bloccatiGriffith ha dettagliato.

Ma come spiegato dall’esperto di Welsh Wish Waters, Robert Redman, sarebbe un evento più frequente di quanto si creda. “Cquando la marea si alza, ci sono sacchi nella sabbia e gli spratti si arenano in essi. Non è una cosa estremamente rara“, disse. In questo modo i pesci sgombri, che si nutrono degli spratti, li spingono verso la costa, in modo che gli spratti si arenino sulla riva.

Mezzo milione di pesci sono rimasti bloccati su una spiaggia in Galles.  Stavano scappando da foche e delfini 13
Aeron griffith

La scena si è subito riempita di gabbiani che volteggiavano sulla scena, desiderosi di mangiare qualcosa. E avevano molto da scegliere, perché secondo la gente del posto c’erano mezzo milione di pesci arenati.

Mezzo milione di pesci sono rimasti bloccati su una spiaggia in Galles.  Stavano scappando da foche e delfini 15
Aeron griffith

Per il team leader Risorse naturali del Galles, Vanessa lang, “Il mare calmo di questa settimana significa che i predatori più grandi, come le foche, possono spesso finire per inseguire pesci più piccoli fino alla sabbia.“, Quindi questo spiegherebbe il fatto. Inoltre, ha spiegato che sebbene l’immagine sembri scioccante “è solo la natura che agisce“.

Per questo gli esperti spiegano che questi eventi non sono poi così strani, perché lo spratto nella sua disperazione per sfuggire ai predatori si disorienta, e così via finisce in un destino non dissimile dall’essere mangiato: arenato e morto fuori dall’acqua.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));