• Pensi di conoscere il tuo partner al 100%? Ti arrabbi quando il tuo ragazzo esce a una festa? Pensi che sia impossibile essere attratti dagli altri quando hai una relazione?


  • Uno psicologo sfata cinque miti sulla monogamia tossica o incompresa

Sebbene solo il 5% delle specie siano monogame o, in altre parole, lo abbiano una coppia unica ed esclusivaNoi esseri umani abbiamo storicamente considerato questo modello di relazione come l’unico valido. Negli ultimi decenni, questa tendenza ha subito un cambiamento di 180 gradi e sempre più persone sono state incoraggiate a condividere il loro modo di intendere l’amore, anche se non era normativo o convenzionale.

Le relazioni aperte e la poliamore stanno guadagnando visibilitàA volte a costo della curiosità e molte altre per genuino interesse, e nonostante i pregiudizi di alcuni, conoscere altri modi di amare ci ha inevitabilmente fatto riflettere sulle nostre convinzioni più interiorizzate.

È stata proprio questa riflessione che ci ha aiutato a capire che il romanticismo Disney non era il miglior riferimento per una relazione sana e questo la monogamia incompresa può diventare un po ‘tossica.

Prima di spiegare tutte quelle idee sull’amore a cui la monogamia tossica ci ha portato a credere, è importante notare che essere monogamo non è male. Ognuno ha il suo modo di amare e comprendere le relazioni e anche la stessa persona può attraversare fasi diverse. Naturalmente, prima di tutto bisogna che la monogamia sia salutare cosciente e non imposto dalla società, E al secondo posto basata sul rispetto e sull’autonomia. Altrimenti finiremmo per perpetuare idee piuttosto tossiche.

1. L’idea che il tuo partner ti appartenga

Una delle convinzioni più tossiche è quella che fa del nostro partner il nostro possesso, poiché in aggiunta è la base delle relazioni con abusi psicologici e fisici.

Il tuo partner ha scelto di stare con te perché ti ama e ti rispetta, non perché è un oggetto che ti appartiene. Pertanto, non puoi pretendere che cambino il loro modo di essere o di vestirsi, che mettano da parte i loro amici per te o che perdano la loro intimità in modo che tu ti senta più sicuro nella relazione.

Monogamia tossica: miti sull'amore di coppia che possono porre fine alla relazione 8

2. L’idea di conoscere il tuo partner al 100%

Hai mai fatto o pensato a qualcosa senza sapere davvero perché? Io e probabilmente anche tu. Il motivo è che la conoscenza di sé è un processo che dura tutta la vita. Quindi fermati e rifletti che se non conosci te stesso al cento per cento, Come intendi il tuo partner nel suo insieme?

Quando lo dicono gli psicologi le persone sono complesse non è un cliché. Anche due gemelli con geni identici e cresciuti nello stesso ambiente possono agire in modo opposto nella stessa situazione. Immagina il tuo partner, che è un individuo completamente diverso da te.

Invece di cercare di conoscere tutti i dettagli del tuo partner, dai valore alle cose che stai scoprendo. E soprattutto, non costringerlo a condividere dettagli intimi se non vuole. Abbiamo tutti il ​​diritto alla nostra privacy, anche se siamo in una relazione monogama.

Monogamia tossica: miti sull'amore di coppia che possono porre fine alla relazione 9

3. L’idea che il tuo partner non possa essere attratto dagli altri

La tua ragazza o il tuo ragazzo ha gli occhi e anche se ti ama più di ogni altra cosa, Le persone che sono fisicamente o psicologicamente attraenti appariranno nella tua vita.

Devi anche capire che ogni coppia specifica regole specifiche e ciò che è infedeltà per te potrebbe non esserlo per un’altra persona. Ecco perché è importante comunicare con il tuo partner e spiegare cosa ti fa male e cosa no. Ma attenzione non puoi aspettarti che altri esseri umani smettano di attrarti perché ciò significherebbe che è un robot.

4. L’idea che l’amore sia una competizione

Hai mai litigato con il tuo partner e aspettato che si scusasse per tornare alla normalità? Questo è qualcosa che accade in molte relazioni causando a clima di freddezza e tensione inutile.

Monogamia tossica: miti sull'amore di coppia che possono porre fine alla relazione 10

La convinzione alla base di questo comportamento è questa l’amore è una competizione. Vediamo chi è più tranquillo in una discussione, per vedere chi è il più festaiolo, per vedere chi fa i regali migliori, per vedere chi conosce meglio l’altro, per vedere chi è più apprezzato dagli amici dell’altro, e così via fino a dire basta (o fino alla fine della relazione).

5. L’idea che avere un partner implica rinunciare alle cose

In una relazione sana non devi rinunciare a uscire alla festa nel caso in cui il tuo partner si arrabbi. Né devi nascondergli che hai speso 50 euro in vestiti o nell’ultimo gioco per PlayStation nel caso ti sembrasse sbagliato, dato che sei un adulto e sono i tuoi soldi.

In altre parole, non puoi vivere con l’ansia per la possibilità che il tuo partner scopra che hai fatto qualcosa alle sue spalle e lo trovi sbagliato. Perché la relazione funzioni, devi sentirti libero di farlo condividi le tue preoccupazioni e ciò che ti rende felice senza paura di essere giudicato.

occhio! Una cosa è agire liberamente e un’altra ignora le emozioni del tuo partner. Come abbiamo detto prima, ogni relazione ha le sue regole. Se tu e il tuo partner siete d’accordo sul fatto che un comportamento è sbagliato, e poi lo fate anche sapendo che fa male, è normale che si arrabbino. Ecco perché è importante essere onesti e se il tuo partner ti chiede qualcosa che non ti sembra giusto, devi essere sincero e non dire quello che vuoi sentire per evitare una discussione.