• Un medico americano ha assicurato nel 2015 che un piercing nella cartilagine interna dell’orecchio può alleviare il dolore dell’emicrania. Tuttavia, i medici mettono in dubbio la validità di questo in sospeso.

Il rimedi casalinghi contro dolori Y patologie hanno riempito gli scaffali di Internet. Gli account Instagram che ci promettono soluzioni magiche alle malattie (si sa, affogare COVID nell’acqua calda) ei blog che propongono ricette miracolose per porre fine al dolore miracoloso sono sempre più numerosi, ei collegamenti volano tra i gruppi di WhatsApp.

Gli esperti denunciano che alcuni gruppi professionali approfittano della disperazione delle persone che soffrono di questi disturbi per dare visibilità soluzioni senza base medica. Tra questi, c’è una tendenza al rialzo che promette terminare l’emicrania con un semplice piercing nell’orecchio, nella cartilagine interna.

Il emicrania, che colpisce principalmente le donne di età compresa tra i 25 ei 55 anni, può rendere la tua vita infelice e in alcuni casi non ci sono farmaci o spiegazioni per porre fine a questa patologia. In Spagna, questa malattia, considerata una delle principali cause di disabilità nei paesi sviluppati, colpisce in misura maggiore o minore il 13% della popolazione, secondo il centro di analisi cliniche di Eurofins.

In questo senso, è normale che così tante persone si siano aggrappate a questo piercing come un chiodo in fiamme, che sotto il nome di daith piercing promette di curare l’emicrania per meno di venti euro, che costa aprire l’orecchio e prendersene cura con i prodotti giusti nei mesi successivi.

L’idea è nata cinque anni fa dal blog di Il dottore americano Thomas Cohn, in quale ha affermato che molti dei suoi pazienti avevano migliorato la loro diagnosi grazie a questo metodo, sebbene nessuno studio ne abbia elogiato la scoperta. “Se a qualcuno piacciono i piercing e ha mal di testa regolari, vale la pena provare questo piercing”, ha detto. Tuttavia, sempre più persone si stanno unendo a questa tendenzaO per la fiducia che le tue emicranie saranno curate o per ragioni puramente estetiche, e molti centri di piercing e tatuaggi offrono questo piercing con una convinzione corrispondente.

Qual è la storia di questo piercing?

Sebbene i piercing siano stati praticati per secoli, la “moda” per i piercing non è arrivata in Spagna fino a solo un paio di decenni fa. Nel caso del piercing daith, la sua tendenza è molto più recente. Le sue proprietà curative promesse si basano sui principi dell’agopuntura, una tecnica della medicina cinese in cui il dolore specifico viene trattato pungendo punti strategici con aghi finissimi.

Secondo tale principio, alcuni disturbi sono collegati a certe parti del corpo. Ecco dove si adatta l’orecchio: questa teoria presuppone che l’emicrania sia collegata alla cartilagine internaQuindi perforare quell’area con un ago sottile e posizionare un piercing in seguito potrebbe ridurre il mal di testa, secondo quella teoria. Il piercing daith è stato anche collegato alla riduzione dell’ansia, dello stress o della depressione.

Piercing

Ma, se la prima è una terapia riconosciuta dall’OMS dal 2002, che viene utilizzata in alcuni ospedali pubblici spagnoli, Perché la validità del piercing è ridotta? Gli specialisti assicurano che si tratta di un file pseudo terapia che sfrutta la disperazione dei pazientie chiariscono che l’agopuntore è responsabile del trattamento del dolore inserendo e manipolando aghi molto sottili, attraverso quello che è noto come meccanismo di stimolazione neuroriflesso. Questo strumento impedisce al dolore di diffondersi attraverso il midollo spinale, rilasciando neurotrasmettitori che riducono il dolore, come le endorfine o la serotonina. Questo non è il caso, tuttavia, del piercing, che apre la pelle.

Ok, ma perché il piercing “non funziona”?

In altre parole: l’agopuntura applica questi aghi in punti molto specifici del corpo per ridurre il dolore, sapendo come funziona. Adesso evidentemente Non è la stessa cosa posizionare un ago per regolare l’attività del tuo sistema limbico che perforarti l’orecchio e aspettare che il miracolo funzioni. Questo piercing, spiegano i medici, non ha capacità analgesiche, come fa l’agopuntura.

Ora, quel daith non è correlato all’agopuntura di per sé non significa che non abbia alcuna base. Questo piercing è supportato da una tecnica nota come agopuntura auricolare, che consiste nell’applicazione di aghi molto sottili nelle zone del padiglione auricolare, ma senza danneggiare i tessuti (come se si stesse perforando). Wow che se fai il daith, che è in un posto fidato e perché ti piace, ma secondo i medici, la cosa migliore è che non ti aspetti che ti aiuti a risolvere le tue emicranie. Nonostante le testimonianze che si possono leggere in dozzine di forum, account di influencer e blog, non ci sono prove scientifiche che questo piercing migliorerà la tua salute.