La pandemia ha costretto molte aziende a chiudere e dire addio a una vita di lavoro per mancanza di clienti a causa della crisi economica o perché sono state chiuse troppo a lungo per restrizioni sanitarie per fermare la diffusione del virus. Il negozio di auto del padre di Harley Walsh era aperto da più di 35 anni ma, mentre era ancora in funzione, lI clienti erano scesi così tanto che sarebbe stato molto difficile non chiuderla per sempre. Disperata e triste nel vedere suo padre così, questa giovane donna britannica ha deciso di chiedere aiuto su Twitter e… ha funzionato! Vi raccontiamo la sua storia a Yasss.

Jim Walsh, un meccanico veterano con più di 35 anni di esperienza, iniziò a notare che con la pandemia il numero di clienti che si recavano nella sua officina situata a East Kilbride (una città a soli 15 chilometri da Glasgow, la capitale della Scozia) è diminuito considerevolmente. Fino a quando non è arrivato il momento in cui ha visto che ogni giorno serviva, in media, meno di cinque clienti e forse lo ha capito Non poteva portare avanti la sua attività a causa della mancanza di persone che richiedevano i suoi servizi.

Sua figlia Harley, molto attiva nei social network e consapevole del potere che hanno, ha deciso di chiedergli il permesso di postare un messaggio sia su Twitter che su Instagram in cui ha spiegato la situazione dell’azienda di famiglia e offerto i servizi di laboratorio a nuovi clienti, insieme al numero di telefono di contatto, al tuo account Instagram aziendale e all’indirizzo. “Questo è mio padre. Il tuo negozio di auto più di 35 anni è in crisi a causa della pandemia che stiamo vivendo. Se le cose continuano in questo modo, è improbabile che sopravviva “, ha scritto Harley.

Il post su Twitter della ragazza scozzese, che conteneva anche un’immagine accattivante di lei con suo padre quando era piccola, è diventato virale in poche ore. Come ha confessato in un video su Instagram, il primo giorno ha ricevuto più di 1.000 retweet. Una settimana dopo, il post era stato condiviso più di 13.000 volte.

La grande pubblicità che ha avuto la richiesta di aiuto ha fatto si che le chiamate a Jim si siano moltiplicate e che i suoi affari non siano in pericolo, visto che ha le prossime due settimane piene di appuntamenti da nuovi clienti, molti dei quali sono ragazzi ragazze, giovani.

In un video pubblicato da Harley puoi vedere suo padre molto felice nell’ufficio della sua officina, ricevere decine di chiamate e messaggi per richiedere uno spazio per portare la sua macchina in servizio. Jim ha abbracciato sua figlia pieno di gioia, mentre lei ha promesso di continuare ad aiutarlo, questa volta gestendo l’account Instagram dell’azienda per continuare ad attrarre nuovi giovani clienti che utilizzano le reti prima di decidere un’opzione di acquisto o di scegliere un servizio.

Jim ha voluto anche ringraziare il supporto e l’affetto ricevuto attraverso il suo account Twitter, dove è molto attivo condividendo le pubblicazioni di altre persone che, come lui, hanno bisogno di una spinta perché la loro attività non si chiuda o di persone in cerca di lavoro. Il meccanico, la cui foto del profilo è una foto della figlia da bambina e di uno dei due insieme in spiaggia come titolava, ha scritto: “Ciao a tutti. Non posso credere alla risposta! Spero tu sappia quanto ti sono grato! Siete tutti bellissimi esseri umani. Grazie mille a tutti “.

La storia di Harley e Jim Walsh ha catturato l’attenzione di molti britannici, al punto che hanno intervistato la giovane ragazza scozzese sulla BBC per raccontare tutto quello che è successo. In dichiarazioni al pubblico, Harley ha spiegato che, in un primo momento, ha dovuto convincere suo padre a lasciargli lanciare un messaggio di aiuto, dal momento che non voleva farlo perché sentiva che stava “chiedendo alle persone di andare in officina “. Sua figlia ha spiegato che chiedere aiuto non è una brutta cosa, soprattutto quando offre “un lavoro onesto”.

Harley ha confessato in questa intervista che suo padre “è stato molto travolto” da tanti messaggi di sostegno e dall’aumento del numero di appuntamenti. Inoltre, ha spiegato che Jim è rimasto sorpreso dal fatto che così tanti giovani vengano nel suo laboratorio e che tutta la famiglia spera che questi nuovi clienti saranno fedeli e la sua attività continuerà a funzionare normalmente. Per Harley, la sua storia “mostra che ci sono brave persone ed è bello vederlo sui social media”.