• Espulsione dei gas in pubblico non è il più corretto, e in tempi di coronavirus deve prendere ancora più cura


  • Il contagio non si sarebbe verificato rilasciando il ‘cattivo aires, il problema che viene rilevato medici, se queste sono “accompagnati”

In questa fase della pandemia abbiamo molte cose già imparato a conoscere il coronavirus. Il modo migliore per evitare di avere un igiene continua le maschere sono non è più un optionalma obbligatoria in spazi pubblici con pochissime eccezioni, e che ci sono un paio di fasi per la desescalada che tocca rispondere per i territori hanno controllato la situazione.

Le regole e le raccomandazioni non rimanere lì. Se abbiamo pensato che lasciando la casa o per ricevere la visita per la prima volta, quando si entra nella fase 1 si potrebbe liarnos di abbracci o anche avere incontri sessuali incontri, anche il sesso in desescalada per andare da passi (fino alla fase tre, e in base a quali posizioni) e deve prendere dalle già chiaro che la distanza di sicurezza è venuto per rimanere. Ben imparato e che la saliva è il nostro peggiore nemico con questo virus abbiamo già molto più avanzata, ma i dubbi sorgono per quanto riguarda altri fluidi corporei.

Per esempio, una domanda che è nell’aria (mai per meglio dire) è che se attraverso fart può diffondere il coronavirus. Non è per essere esplorato più in la l’intimità gastrointestinale unoma ci sono alcune indicazioni in funzione di alcune scoperte che rendono questa domanda non è così inverosimile o un motivo solo per ridere.

Non ci sono molte possibilità, ma ci sono alcuni esperti di questo hanno parlato. Uno di loro è il medico australiano Andy Tagg che dopo aver fatto una serie di test per i pazienti con coronavirus ha osato dire che la scoreggia potrebbe essere un rischio. I loro test sono fatti con polvere di talco per vedere dove si può ottenere la distanza di spostamento del gas, e ha scoperto che questo è stato sufficiente a raggiungere più persone. Un suggerimento che non tutti condividono, e che La dottoressa Sarah Jarvis, GP e Direttore Clinico del Patientaccess.com, ha voluto anche beneficiare di essere “molto improbabile” che qualcuno può prendere il coronavirus come risultato di essere passata attraverso un gassosi zona.

Ciò che è dimostrato è che gli scienziati hanno scoperto che un enzima che facilita l’entrata del coronavirus in cellule non solo è presente esclusivamente nei polmoni (che è l’organo più colpito da questo virus), ma anche nell’intestino. Ecco perché il COVID-19 è rilevato nelle feci ed è logico che si stanno facendo un test di screening fecali acqua. Infatti, uno studio sviluppato dal dr. Fei Xiao, dell’Università Sun Yat-sen della provincia di Guangdong (Cina), ha trovato recettori ACE2, che servono come punti di ingresso per il virus, nonché di proteine nucleocapsidi virale in cellule epiteliali gastriche, duodenali e ghiandolare rettale. Noi, nell’intestino, da dove vengono fuori dei nostri cacas.

Quindi, giocare con il cacas è pericoloso e dobbiamo dare tutto il risalto che merita una buona pulizia e regolare fondo con acqua e sapone. Ma, per quanto riguarda il gas? Può essere un percorso di infezione?

Scorregge, rutti e coronavirus: può essere un percorso di infezione 5

Il gas, può essere una via di infezione?

Non abbiamo riparato e vedere che non è qualcosa di estraneo a nessuno. Da un sacco non parlare di modestia e di cercare di nascondere le nostre cattive aires, abbiamo bisogno di sapere se attraverso la sua rimozione (che per la salute è raccomandato), si può essere mettere in pericolo il resto. Queste domande hanno avuto risposta per l’ambiente Molto interessante dr. Ramon Tormo, specialista in malattie dell’apparato Digerente e della Pediatria, e un membro di Alto Medici per la nostra pace della mente.

In il caso di scoregge la cosa è abbastanza chiara: “Il gas intestinale, espulse attraverso l’ano (fart), non può essere infettiva, di non essere accompagnato da materiale fecale, liquido o solido”, spiega il medico. Si, l’odore non è un problema, ma non deve venire con la società. Tutto ciò che viene fuori con la scoreggia, sì che può essere suscettibile di trasmettere il virus.

Scorregge, rutti e coronavirus: può essere un percorso di infezione 6

Un altro caso sono i gas di espellere attraverso la bocca, il più noto come eruttazione, eructillos (per ottenere sottile) o ‘buono’ quando si è detto che siamo sciolti dopo avere mangiato o, addirittura, in alcune culture, come un segno di buona educazione a un’offerta gastronomica. Ma, in generale, è qualcosa che dovrebbe essere tra noi e l’intimità. Quello che succede è che in caso di un rutto in azienda abbiamo anche sapere che c’è un rischio reale con il coronavirus. “Il rutto di per sé non è contagiosa”, dice il dr. Ramon Tormo, anche se, come si proviene da un modo più delicato (la bocca) sì, dobbiamo pagare un po ‘ più di attenzione.

Perché? Bene, perché il nemico numero uno è la saliva e con un rutto (secondo la loro intensità) può venire con un materiale liquido che “sì, si può essere contagiosa. Quindi, se si può evitare è meglio che da ora in poi il gas dalla bocca di diventare sciolto con la maschera e poi questo lavaggio o scartare per rispettare correttamente le regole di igiene”.

Scorregge, rutti e coronavirus: può essere un percorso di infezione 7

In ogni modo, conoscendo i rischi, abbiamo il coraggio di dire che è importante per rilasciare il gas per la salute, ma che è meglio senza spettatori. La distanza sociale qui è sempre stato qualcosa di molto raccomandato e non solo per l’arrivo del coronavirus della nostra vita.