Tante, tantissime persone sono rimaste commosse dalla sua triste storia, segnata dalla tristezza di vivere in estrema povertà. Non c’erano soldi per pagare l’affitto, per le medicine e talvolta anche per mangiare, ma si imbattevano in persone di buon cuore. Le autorità hanno preso il loro caso e costruiranno la loro nuova casa.

Nel mondo ci sono molte persone che vivono in povertà, senza accesso a condizioni di vita dignitose. È un peccato, ma reale. I motivi sono tanti, ma grazie all’enorme lavoro e alla vocazione di cittadini esemplari, alcune persone sfortunate riescono ad andare avanti. La gentilezza, la solidarietà e l’amore battono qualsiasi economia.

Il caso di questo vecchio e di sua figlia sono carichi di emozione, soprattutto per l’estrema povertà in cui hanno vissuto per anni. Hanno passato un periodo terribile, anche se sono stati cacciati di casa, per non aver pagato l’affitto, a causa della mancanza di denaro. Le autorità hanno preso la loro causa e, grazie al lavoro e alla volontà di tante persone, oggi costruiranno per loro una nuova casa.

Attenzione del cittadino

Sono passati attraverso situazioni inimmaginabili, angoscianti e che feriscono l’anima, ma non di più. Don Manuel e sua figlia sono due adulti messicani, che fino a poco tempo fa vivevano in estrema povertà, in compagnia del loro amato animale domestico. In situazioni difficili molte persone si ritirano, è lì che gli amici si vedono davvero.

Non hanno mai avuto una vita facile. La moglie di Manuel li ha lasciati quando è nata la piccola Juana María, l’unica figlia che ha lasciato un matrimonio complesso. Per anni ha lavorato come elettricista, ma un incidente lo ha lasciato su una sedia a rotelle e con mobilità ridotta.

Attenzione del cittadino
Attenzione del cittadino

Juana María è stata quella che è subentrata come proprietaria della casa, ma il suo reddito era insufficiente. Per questo motivo, sono stati espulsi dalla casa. Tutto questo è accaduto ad agosto e, da allora, hanno deciso di rivolgersi alle autorità, che li hanno supportati e si sono occupati del loro caso.

La direttrice dell’Attenzione al cittadino, Claudia Álvarez, è stata colei che ha preso in mano la situazione, aiutandoli nel cammino verso la loro dignità.

Sono stati cacciati di casa per non aver pagato l'affitto, a causa della povertà.  Daranno loro una casa decente 17
Attenzione del cittadino

Li ha aiutati con il cibo quotidiano, le cure e ha anche affermato che si sta costruendo una casa decente per loro. Sarà lo stesso Dipartimento dei Lavori Pubblici a realizzare il sogno della casa per Don Manuel, sua figlia e il suo animale domestico.

Diverse persone hanno anche sostenuto la famiglia, con denaro e persino mobili, che serviranno per questo nuovo inizio.

Sono stati cacciati di casa per non aver pagato l'affitto, a causa della povertà.  Daranno loro una casa decente 19
Attenzione del cittadino

E la casa è probabilmente già costruita, pronta a ricevere i suoi proprietari. La casa ha tutto il necessario per sviluppare una vita dignitosa.

“Questo non finisce qui, stiamo cercando un modo che una volta che Don Manuel si riprenda da un infortunio che ha subito, possa tornare a qualche attività economica con tutta la dignità che merita”.

–Ha detto il sindaco della città ai media locali–

Sono stati cacciati di casa per non aver pagato l'affitto, a causa della povertà.  Daranno loro una casa decente 21
Attenzione del cittadino

La comunità di Colonia Segunda Rinconada La Unión è felice per i suoi vicini, che oggi iniziano una nuova vita.

Proprio come Don Manuel e sua figlia, molte persone attraversano situazioni simili, cosa che senza dubbio non dovrebbe accadere. Almeno questa famiglia non dovrà affrontare altre difficoltà.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));