Nat, Tony ed Ezequiel sono nati dopo che la madre ha lasciato le uova sepolte nella sabbia. La riproduzione di questa specie di lucertole filippine oggi è così rara che hanno dato la massima priorità al monitoraggio delle loro nascite. Il principale nemico è l’umano che per anni ha distrutto i loro habitat.

Di sicuro quando ne sentirai parlare draghi, la prima cosa che mi viene in mente sono quegli esseri mitologico che appaiono in storie o film. Lucertole alate giganti che possono sputare fuoco e vivere circondate dall’oro. Ebbene, la realtà è che i cosiddetti draghi nella vita reale sono abbastanza lontani da questa caratterizzazione, ma sono comunque specie così unico che emanano la propria bellezza.

Lo zoo di Birmingham

A Zoo di Birmingham, con sede in Alabama, Stati Uniti, si è appena verificato un evento unico, dopo tre draghi filippini uscirono dalle loro uova delicate per conoscere la vita. Si chiamavano Ezekiel, Nat e Tony e sono il frutto di anni di duro lavoro da parte del campus per raggiungere il riproduzione di questa specie.

La madre drago ha seppellito le uova a mezzo metro di profondità nella sabbia e una volta che i custodi se ne sono resi conto, hanno monitorato ogni giorno fino a quando non sono stati pronti a schiudersi. Il primo ad uscire è stato Tony, ma gli altri due hanno avuto problemi.

Tre strani "cuccioli di drago" sono nati allo zoo dell'Alabama.  L'industria ha spazzato via la specie 17
Lo zoo di Birmingham

Sebbene Tony sia riuscito a nascere in un altro naturale, le altre due uova non hanno mostrato segni di movimento, quindi lo zoo le ha prese con molta attenzione e le ha portate a incubatrice. Il processo è stato teso ma allo stesso tempo emozionante, dando grandi soddisfazioni ai caregiver quando entrambi sono nati. Il piccole lucertole si stabilirono rapidamente nel loro habitat.

“Anche se ora sono piccole, intorno ai 15 grammi, un giorno queste lucertole saranno lunghe un metro e peseranno 1,5 chilogrammi. I draghi pinna vela filippini sono classificati come vulnerabili a causa della perdita di habitat, essendo cacciati per il cibo ed essendo popolari nel commercio di animali domestici “.

–Lo zoo di Birmingham su Instagram–

Tre strani "cuccioli di drago" sono nati allo zoo dell'Alabama.  L'industria ha spazzato via la specie 19
Lo zoo di Birmingham

Come dice lo zoo, la più grande minaccia per la specie sono gli esseri umani. Affermano che l’avanzata sproporzionata dell’industria del legname ha spazzato via i draghi nel giro di decenni.

Tre strani "cuccioli di drago" sono nati allo zoo dell'Alabama.  L'industria ha spazzato via la specie 21
Lo zoo di Birmingham

Dallo zoo di Birmingham sperano che Tony, Nat ed Ezekiel crescano sano e attivo, diventando una sfida per i custodi conoscendo la grande responsabilità che hanno di fronte a una specie così unica e strana, sperando a sua volta, che la conservazione dei draghi, in Spazi naturali essere raggiunto un giorno.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));