• Trystan ha dato alla luce suo figlio Leo nel 2017 e ha avuto una gravidanza molto normale come uomo trans


  • Sia lui che il suo partner avevano molti dubbi prima di prendere questa decisione, ma ora sono genitori molto felici

È una realtà che nella stragrande maggioranza dei casi è una donna a rimanere incinta, ma non è sempre così. Negli ultimi anni abbiamo visto come gli uomini trans hanno gestato e dato alla luce i loro figli e uno di loro è stato Trystan Reese, che ha condiviso alcuni dettagli della sua gravidanza attraverso i suoi social network.

Essere padre e avere figli è possibile per alcuni uomini trans, ma nonostante questo, Sia Trystan che il suo partner Biff Chaplow hanno avuto molti dubbi quando hanno preso questa decisione non solo per quello che avrebbero potuto dire gli altri, ma anche perché temevano che la medicina non fosse preparata a trattare casi come i loro.

“All’inizio ero piuttosto titubante su questa idea”, ha detto Reese alla rivista Parents riguardo al suo partner. “In effetti, penso che le parole che ha usato fossero ‘assolutamente no, questa è l’idea più stupida che tu abbia mai avuto.’ Soprattutto Ero preoccupata per la mia sicurezza, come sarebbe stato per una donna incinta navigare nel mondo, sia dal punto di vista medico che sociale “.

Come ha spiegato Trystan, All’inizio quello a cui importava di più di tutto era Biff, ma alla fine hanno potuto sentirsi genitori in questo modo. Inoltre, Trystan aveva amici trans che erano stati genitori e le loro gravidanze erano state relativamente normali.

Come sei rimasta incinta?

Sono passati più di tre anni da quando Trystan ha dato alla luce suo figlio Leo e durante la gravidanza tutto è andato molto meglio di quello che lui e il suo partner immaginavano all’inizio. La prima cosa che il futuro papà doveva fare era smise di testosterone e pochi mesi dopo riuscì finalmente a rimanere incinta.

I mesi della gravidanza trascorsero con totale normalità, anzi, la definì “una gravidanza da manuale”; ed è quello Aveva tutti i disagi tipici di questi mesi, ma niente di straordinario. Il suo parto è proceduto normalmente e suo figlio Leo è nato meraviglioso.

Inoltre, Reese lo ha assicurato ricevuto “cure incredibilmente rispettose, informate e competenti durante il mio processo prenatale. “E per rendere visibile e normalizzare il processo che stavo attraversando, ha deciso di raccontare la sua gravidanza attraverso i suoi social network, in questo modo avrebbe potuto incoraggiare anche altri uomini trans a rimanere incinta.

La terminologia relativa alla gravidanza dovrebbe includere le persone trans?

Nell’intervista ai genitori, Trystan ha anche parlato di una questione che ha generato polemiche in molte occasioni e questo è il fatto la terminologia relativa alla gravidanza non include quasi mai uomini trans. Ne ha parlato apertamente e ha assicurato che non lo disturba.

“Ho appena accettato di essere quello che fa qualcosa di unico. Lo so la maggior parte delle persone, come il 99,99 per cento di coloro che partoriscono, sono donne. Non posso davvero entrare in questo mondo e poi arrabbiarmi con loro per non avermi davvero incluso. Sono quello che fa qualcosa di speciale. Ho pensato che la cosa rispettosa fosse accettare che la lingua non mi includesse sempre “, ha assicurato che capisce che il suo caso non è affatto il più comune.

Tuttavia, incoraggia tutti gli uomini trans a rimanere incinta se questo è ciò che vogliono e, attraverso i suoi social network, rivendica più e più volte il suo ruolo di padre e quanto lo ha reso felice di prendere questa decisione: “Il fatto che qualcosa sia sempre stato un modo, non significa che sia il modo giusto o il modo migliore o anche il modo in cui serve la maggior parte delle persone. Invito le persone a vedere i molti modi in cui la famiglia si è evoluta nel tempo “, spiega Trystan che ha costruito la famiglia che desiderava.

Anche gli uomini hanno le mestruazioni

Quando pensiamo alle mestruazioni, proprio come quando pensiamo alla gravidanza, di solito vengono in mente solo nelle donne e lasciamo da parte gli uomini trans quando spesso hanno anche le mestruazioni e possono dare alla luce i loro figli.

La storia di Gabriel, un ragazzo che ha anche un periodo

Questo è, ad esempio, in aggiunta a quello di Trystan, il caso di Gabriel. “Nonostante tutti i problemi ormonali, di solito non ho il ciclo, ma un paio di volte all’anno mi rallenta. Sto un po ‘male, non posso negarlo, ma è anche una lezione di tutti i pregiudizi che devo ancora rompere “, ha detto il giovane a Yasss.

Inoltre, Gabriel lo ha assicurato ci sono ambienti, come il lavoro, in cui preferisce non dire di essere un trans E questo lo ha portato a sperimentare situazioni come le seguenti: “Ricordo che una volta scese il ciclo e dovevo andare a comprare gli assorbenti interni perché la mia ragazza non li aveva. Ero molto divertito perché al supermercato ne trovai uno Co- operaia che ha detto qualcosa come “Che bello comprare assorbenti interni per la tua ragazza!”. Se solo sapesse … “, aggiunge con una risata.

Quindi, non possiamo dimenticare che alcuni uomini trans hanno le mestruazioni e affermano che, ad esempio, nei bagni pubblici ci sono anche bidoni dove puoi gettare i tuoi prodotti per l’igiene intima. Rendi questi spazi adatti anche a loro.