Negli ultimi anni si è parlato molte occasioni Sopra il effetti positivi che cosa potrebbe avere la cannabis in salute. Recentemente, appena uscito un nuovo studio che lo sottolinea un componente della cannabis, non psicoattivo, uccide i super batteri che hanno sviluppato resistenza agli attuali antibiotici.

Cannabis

Ed è che questa scoperta, è stato riconosciuto come un progresso medico, e ha a che fare con un’indagine su Università del Queensland, che ha scoperto che il CBD, principale componente non psicoattivo dell’erba, ha la capacità di uccidere i super batteri che hanno resistito agli antibiotici che sono presenti oggi.

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 37
AP

L’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) ha avvertito che queste malattie resistenti ai farmaci potrebbero essere fatali per 10 milioni di persone all’anno, uccidendole entro il 2050, a meno che non si trovi una soluzione.

Il insegnante Mike barnes, esperto di cannabis medica e co-fondatore del gruppo britannico dell’industria della cannabis “ Maple Tree Consultancy ”, lo osserva ci vuole lavoro per mettere il CBD in una pillola per combattere le infezioni, ma con tale prova, l’insegnante lo spiega è una questione di tempo che i medici di base inizino a prescriverlo. Ha anche fornito una stima di quanti anni ci saranno ancora.

“Penso che mancano cinque anni o più, un pessimista potrebbe dire 10 anni, penso che sia troppo vista la grande quantità di ricerche in questo momento (…)”

—Mike Barnes a Metro.co.uk—

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 39
profmichaelbarnes

Si riferisce anche al fatto che questo è molto eccitante, poiché secondo lui l’adozione della cannabis come medicinale cambierebbe il modo in cui funzionano alcune cose.

“Penso che sia potenzialmente molto eccitante e ancora un’altra cosa che la cannabis fa, quindi dovremmo abbracciare la cannabis come medicina perché fa così tante cose diverse”.

—Mike Barnes a Metro.co.uk—

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 41
Getty Images
Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 43
@joseluissp_ph

Il lo scorso mese, sul ricerca del Università del Queensland e Botanix Pharmaceutics Limited, è stato usato prodotto con successo CBD prodotto sinteticamente per penetrare nelle membrane protettive di vari batteri e ucciderli.

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 45
@enecta

Tra i batteri presenti vi erano la Neisseria gonorrea, che causa la gonorrea e la Legionella, causa della malattia del legionario, e i batteri che causano la meningite.

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 47
Vircell

Infatti l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Ha avvertito della crisi degli antibiotici che resistono agli antibatterici, inclusa la “super gonorrea” che è impossibile da trattare.

Finora il CBD solo è stato efficace come trattamento topico, ma Barnes Crede che non passerà molto tempo prima che si raggiunga una nuova svolta. Anche il professore ha spiegato in modo didattico come funziona il CBD.

“Per dirla in modo molto rozzo, se metti il ​​CBD su un piatto con i batteri, li uccide molto rapidamente, ma se lo metti sotto forma di compresse, non li ucciderà molto rapidamente.”

—Mike Barnes a Metro.co.uk—

Anche l’insegnante esprimere e lo dice È fiducioso che le autorità di regolamentazione del Regno Unito approverebbero questo tipo di trattamento.

“Per ottenere qualcosa per aiutare contro questa gonorrea resistente agli antibiotici, che è una delle massime priorità dell’OMS, si spera che sarà accelerato attraverso il sistema di approvazione per portarlo sul mercato il prima possibile”.

—Mike Barnes a Metro.co.uk—

In effetti, è molto di fiducia di le vite che possono essere salvate con questo metodo, dicendo ciò potrebbero essere centinaia di migliaia in tutto il mondo, particolarmente Aiutare per qualità della vitae specificando Gonorrea, in quanto è una malattia molto debilitante.

Ha anche detto che c’è molto altro da scoprire, perché la cannabis ha 147 cannabinoidi all’interno della pianta e molti di loro hanno proprietà antibatteriche, il che significa che il CBD sarebbe solo una sorta di “punta del proverbiale iceberg”.

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 49
@crystalweed

Il Dr. Aviva Regev, direttore medico del produttore di CBD Biosportart, afferma che gli studi lo dimostrano i batteri non resistono al CBD rispetto a come fanno altri farmaci nel tempo. Ha anche pochi effetti collaterali e questo lo rende un’opzione più sicura.

Un componente della cannabis potrebbe essere una buona scelta per integrare gli antibiotici. È antibatterico 51
@briannjoness

Il professionista della salute ha anche aggiunto che la ricerca sui benefici medicinali della cannabis si è indebolita negli ultimi anni, a causa delle restrizioni legali e degli atteggiamenti nei confronti di questa pianta nei paesi. Il positivo è che ha detto che le leggi sono state liberalizzate, con ulteriori indagini.

Decisamente la medicina sta avanzando.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));