Sebbene con la pandemia di coronavirus e l’aumento del telelavoro, molte persone si siano spostate dalle grandi città alle cittadine, è una realtà che queste siano molto spopolate. È più, alcuni di loro stanno per scomparire, poiché i loro abitanti sono molto più anziani ei loro figli o nipoti non vivono più nel villaggio, ma sono andati nelle città per studiare o lavorare lì.

Questo è qualcosa che non accade solo in Spagna, ma altri paesi come l’Italia stanno ora soffrendo di questo stesso problema ed è per questo che un piccolo comune siciliano, Troina, ha lanciato un iniziativa per cercare di fermare l’esodo rurale e attirare nuovi vicini.

Tronia, la cittadina italiana in cerca di nuovi vicini

Con il mirare a rivitalizzare la città e prevenire il deterioramento degli edifici nel centro della città, il sindaco di Troina ha deciso di vendere queste case per un euro. Inoltre, non è tutto, dal momento che ha promesso che li aiuterà anche finanziariamente nel loro restauro.

Lo ha spiegato in un’intervista a CNN Travel il sindaco di questa città, Fabio Venezia le case più antiche del centro di Troina sono rimaste disabitate e la maggior parte di loro deve essere riparata, altrimenti finiranno per cadere a pezzi. Non ha però senso sistemarli in modo che non ci viva nessuno ed è per questo che l’amministrazione comunale li venderà per un euro, a condizione che chi lo compra vada sì o sì a viverci.

Se stai già pensando di trasferirti lì, dato che è un’offerta piuttosto complicata da rifiutare, devi conoscere alcuni dettagli di questa città.

Troina, che si trova ad Enna, che appartiene alla regione siciliana, è un borgo italiano che, oltre ad essere in mezzo al nulla e circondato dalla campagna, gode di un meraviglioso clima mediterraneo, bellissima vista sulle colline siciliane, dalle quali si vede anche il Vesuvio sullo sfondo. Per non parlare della sua gastronomia che non lascia nessuno indifferente.

Nel caso in cui poter comprare una casa per un euro non fosse un affare sufficiente, il Comune offrirà un aiuto di 15.000 euro per il restauro degli edifici e fino a 10.000 euro più per adattare i sistemi di elettricità e riscaldamento per essere efficienti dal punto di vista energetico. Pertanto, al momento del trasloco, le spese di restauro delle case sarebbero state ampiamente pagate.

Il sindaco di questa città è consapevole di quanto possa essere sorprendente questa offerta, quindi, per evitare un volume travolgente di richieste, coloro che sono interessati all’acquisto di una casa a Troina Dovranno lasciare una cauzione di 5.000 euro che verrà restituita per intero quando hanno finito di ristrutturare la casa e finalmente decidono di trasferirsi.