Anche se quest’anno pensiamo ai ricoveri ospedalieri la prima cosa che mi viene in mente è il coronavirus, questa, ovviamente, non è stata l’unica malattia che ha ucciso milioni di persone in tutto il mondo.

Ad esempio, Alejandro Navarro, il padre di Sandra A. Venegas, è stato ricoverato ed è morto per un fallimento nel suo cuore. Ora, sua figlia ha voluto dedicargli un post emozionante su Facebook in cui condividere con i suoi seguaci come quest’uomo ha trascorso i suoi ultimi giorni di vita.

“Questo è mio padre, Alejandro Navarro, il giorno prima della sua morte, preoccupato per la finalizzazione dei voti per i rapporti sui progressi “, Inizia così il commovente post che Sandra ha dedicato a suo padre su Facebook, purtroppo morto per una serie di problemi cardiaci.

Quest’uomo era un insegnante nella scuola pubblica di San Felipe del Río, Texas (Stati Uniti) e nonostante la sua salute, l’insegnante ha continuato ad avere in mente i suoi studenti fino alla fine della sua vita. Inoltre, la loro implicazione era tale che ha iniziato a correggere gli esami dal suo laptop mentre sono stato ricoverato in modo che i ragazzi avessero la loro valutazione in tempo.

Questa immagine ha commosso e colpito così tanto sua figlia che presto ha scattato una fotografia di quel momento per immortalarlo. Più tardi, quando suo padre morì, Lo ha condiviso sul suo profilo Facebook insieme al suo emozionante testo.

Ora, questo è diventato virale sul social network dove è già stato condiviso più di 84.000 volte; ma non solo questo, è stato anche riempito di commenti in cui altre persone non solo porgono le loro condoglianze alla figlia del defunto, ma anche La sostengono e si sentono molto identificati con il suo riflesso.

“L’ultima volta che l’ho visto è stato lunedì e ha passato le due ore in cui ero a casa sua a lavorare. Vorrei che avesse chiuso il suo laptop e si divertisse a passarci del tempo “, sua figlia scrive che le assicura che suo padre ha dedicato troppo tempo al suo lavoro. “Gli insegnanti impiegano così tante ore in più, ore di cui molti non sono consapevoli. Anche durante una pandemia, anche durante una crisi di salute, gli insegnanti si preoccupano di adempiere ai loro doveri”, continua Sandra.

Sandra, in ricordo del padre e in omaggio a lui e al suo lavoro, approfitta di questo incarico per rivendicare il lavoro di insegnanti che spesso sacrificano il loro tempo libero per fare gli straordinari: “Ringrazia i tuoi insegnanti. Se sei sposato con uno, aiutalo a stabilire dei limiti. Se sei figlia o figlio di uno, non lasciarli lavorare una volta che sono a casa. Sii gentile con i tuoi insegnanti “, frase.

Situazioni come questa sono diventate più comuni dall’aumento del telelavoro a causa della pandemia. Lavorare a casa significa che molte volte non possiamo disconnetterci al 100% dal lavoro e questo deve essere evitato. Sandra è chiara: “Professori, non normalizziamo il lavoro fuori orario, non normalizziamo il lavoro fino a tardi. Sei sostituibile al lavoro. Non sei sostituibile a casa. Papà, ci mancherai così tanto che ti amo! ”