Il sindaco di Tantará, Jaime Urbina Torres, è stato coinvolto insieme ad altre persone che erano con lui, di violare le regole come coprifuoco. Era nascosto in una bara.

Ad oggi, Il perù è uno dei paesi con il più alto tasso di infezioni da hiv in Sud america, con quasi 100 mila persone sono infettate e quasi 3 mila decessi a seguito della pandemia del COVID-19. Numeri che appena si mette dietro il Brasile nel continente, una nazione che, a tutt’oggi, è il terzo più infetti in tutto il mondo. La situazione è ancora così grave peruviana, terre, che misure più severe, come il coprifuoco e le altre normative igienico-sanitarie, sono stati sempre più strettamente applicatacon lo scopo di affrontare in modo migliore il coronavirus. Tuttavia, anche così, non tutti sembrano concordare di attenersi al rispetto di loro.

Jaime Rolando Urbina Torres/Facebook

Molte persone sono stati catturati rompere la quarantena e la rottura della stessa coprifuoco, che ha portato ad arresti e multe. E davvero non si aspettavano di vedere un’autorità tra le persone arrestate, ma questo si è verificato nel distretto di Tantará, con il suo sindaco, Jaime Rolando Urbina Torres, che è stato operato nella notte di lunedì dagli agenti della Polizia di stato dopo violare il coprifuoco e l’allontanamento sociale in tempi in cui il paese si trova in una situazione di emergenza nazionale a causa della COVID-19.

Un sindaco in Perù è fatto il morto per non essere arrestati per aver violato la quarantena. Avrei bevuto 8
Esteban Saldaña

Il sindaco di questo quartiere, che si trova nella provincia di Castrovirreyna, nella regione di Huancavelica, era stato trovato in una bara, in posa come un cadavere. Infatti, gli agenti di polizia pensato che era morto a causa della COVID-19insieme a tutti gli altri partecipanti alla riunione, che era stata nascosta nei cassetti. Ma sono stati scoperti nel piano e portati alla stazione di polizia nella città.

Un sindaco in Perù è fatto il morto per non essere arrestati per aver violato la quarantena. Avrei bevuto 10
Esteban Saldaña

È stato trovato anche il liquore del posto, e il sindaco Jaime Rolando Urbina Torres sarebbe stato sotto l’influenza di alcool durante il tempo del suo arresto. Stessa autorità di distretto che è stato messo in discussione per la sua gestione della pandemia, acusándosele di un presunto abbandono prima della crisi. In altre cose, a causa del 54 giorni di stato di emergenza, che sarebbe rimasto solo otto giorni in Tantaráqualcosa che ha detto che non era così e che sì era nella giurisdizione, appena fuori la città per svolgere i loro compiti.

(embed)https://www.youtube.com/watch?v=VTeXhfgLiEE(/embed)

Secondo setpoint Il Commerciooltre ha richiesto la formazione di un Comando COVID-19 in Tantaráper evitare il verificarsi di nuovi casi di questa malattia, insieme con l’adozione di altre misure, come la distribuzione di un rifugio. Tuttavia, fino ad ora, la risposta che hai ricevuto questa popolazione, venne a sapere che il sindaco è stato trovato facendo finta di essere morto, dopo aver violato la quarantena, e forse in stato di ebbrezza.