Dal 1952, la loro posizione ha dato gusto e gioia, una tradizione che sperano di mantenere per molto tempo a venire.

Quando vediamo un’attività per strada, molti di noi pensano che sia il risultato di una mancanza di studi o di una crescita professionale. Quanto possiamo essere lontani dalla realtà, perché se indaghiamo un po ‘di più possiamo trovare belle tradizioni che si traducono in sapore.

Un esempio di questo è Churros Don Rudy, un’azienda che ha sede a Veracruz, in particolare tra l’angolo di Juan Pablo II e la Virginia dal 1952.

Instagram / Churros Don Rudy

Questa attività è stata ereditata di padre in figlio, fino ad ora da 3 generazioni che regalano con orgoglio i loro deliziosi churros ripieni di dolcezza e sapore. Ed è che l’attuale proprietario, Rodolfo Pascual Briviesca ricorda che dall’età di 10 anni ha iniziato a lavorare in questo luogo con suo padre.

Così, dopo la morte di sua madre, suo padre riuscì a tenere a galla lui e gli altri quattro fratelli.

Una famiglia messicana prepara churros da tre generazioni.  Sono persino sopravvissuti al coronavirus 21
La sedia rotta Veracruz

Da allora, sono diventati una tradizione delle famiglie Veracruz, che conoscono la loro qualità e il loro buon lavoro. Ad oggi Rodolfo ha saputo sostenere la sua famiglia, proprio come faceva suo padre grazie alla vendita dei churros.

Ma non pensare che non avesse altre opzioni, perché grazie ai churros è stato in grado di pagare i suoi studi in amministrazione della pesca e immersioni industriali. Sebbene si divertisse molto con questo tipo di lavori, la sua passione per i churros lo fece tornare al suo solito lavoro.

Una famiglia messicana prepara churros da tre generazioni.  Sono persino sopravvissuti al coronavirus 23
La sedia rotta Veracruz

Come molte aziende, la pandemia di coronavirus è stata un duro colpo per le loro tasche.

“L’incertezza continua ad essere tremenda, perché molte persone che amiamo e conosciamo se ne sono andate; mia nipote, che era giovane, aveva 45 anni, è morta, diversi amici e compagni sono morti dal covid ”.

–Rodolfo Pascual Briviesca, titolare del Churros racconta Don Rudy La sedia rotta Veracruz

Dapprima il lavoro è stato sospeso per 4 mesi e poi, dato che c’era meno gente per strada, le vendite sono diminuite molto. Tuttavia quando tornano al lavoro, con la cura ovviamente, hanno continuato ad avere clienti che li mancavano nel loro solito angolo.

Una famiglia messicana prepara churros da tre generazioni.  Sono persino sopravvissuti al coronavirus 25
La sedia rotta Veracruz

La verità è che grazie ai suoi figli i Churros di Don Rudy sono stati modernizzati e hanno persino un account in Instagram. È così che cerca di raggiungere più persone e chissà, in futuro potrebbero essere un’azienda gigante.

Una famiglia messicana prepara churros da tre generazioni.  Sono persino sopravvissuti al coronavirus 27
La sedia rotta Veracruz

Per ora si divertono a continuare a lavorare sodo, dando gioia con i loro churros come facevano tanti anni fa e facendo di questo delizioso dolce una tradizione di famiglia che continuerà a crescere.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));