Così come ci sono film di storie originali o basata sui libri, ci sono anche quelli che sono ispirato a eventi reali, avventure, quindi sorprendente che a volte è difficile credere che sia effettivamente passato. È così come la coraggiosa storia di attivista Tim Jenkin e la sua rocambolesca fuga dalla prigione di Pretoria, in sud Africa, è stato trasformato in un film.

Diretto da Francesco Annan e con Daniel Radcliffe nel ruolo principale, è basato sul libro stesso Jenkin ha scritto raccontando l’esperienza orribile, poco prima che le 80, quando è stato catturato. Il primo progresso di questo drammatico film ci dà uno sguardo alla situazione difficile che abbiamo attraversato per cercare di sopravvivere.

(embed)https://www.youtube.com/watch?v=O_ogl1GCm8c(/embed)

Tim Jenkin e Stephen Lee sono imprigionato nel 1978 con la costruzione di un dispositivo per la diffusione di volantini con informazioni di partito, l’African National Congress, vietata dal 1960, la lotta per la libertà, l’uguaglianza e i diritti umani della popolazione di colore.

La prigione dove sono rinchiusi è duro e dentro di conoscere un altro prigioniero politico: il francese Leonard Fontaine, un personaggio basato su Alex Moumbaris, un egiziano di origine greca e di nazionalità francese, con la quale Jenkin e Lee sono stati in grado di sfuggire alla fine.

Nel filmato possiamo vedere come l’ingegno e la perseveranza di Jenkin per costruire un piano quasi perfetto, accanto a Lee e la Fontaine, per cercare di superare i vari ostacoli che si frappongono tra le cellule e la loro libertà.

È un nastro di aderire fedelmente alla realtà

Lo stesso Tim Jenkin è stata una parte della produzione, curando ogni dettaglio per essere il più realistico e vicino alla loro esperienza, in quel momento. Il nastro è stato effettuato da una collaborazione tra il Regno Unito e l’Australia, ed è stato anche girato un video nel vecchio carcere australiano Redruth Carcere per aumentare il realismo della scena.

Anche se la sua premiere è stato all’inizio di quest’anno in Gran Bretagna, il film ha cominciato ad essere distribuito nei cinema dell’america latina, proprio ora che hanno riaperto diversi cinema. In Messico è già disponibile in varie città, mentre le date per gli altri paesi appena cominciando a pubblicizzare.