• Il trailer si è potuto vedere ieri sul suo Twitch in diretta, lo streamer non lo aveva avvisato e ha lasciato a bocca aperta i suoi follower


  • Il cortometraggio horror, con il quale promuoverà anche PS5, è visibile dal 24 novembre su Netflix


  • Il risultato è così realistico che il proprietario della casa G2 gli ha persino scritto per assicurarsi che non fosse stato bruciato.

Se qualcuno può dire che il 2020 è stato il loro anno, questo è senza dubbio Ibai Llanos. Il streamer Lo spagnolo ci ha molto legati ai suoi spettacoli dal vivo Contrazione che ogni giorno più persone vedono. Cinque giorni fa, il 5 novembre, Ibai ha battuto un nuovo record sul suo canale: ha avuto fino a 258.058 spettatori contemporaneamente durante il suo spettacolo dal vivo.

E non è da meno, alcuni dei suoi ultimi ospiti sono stati niente di più e niente di meno Neymar, l’attaccante del Paris Saint-Germain Football Club, e C. Tangana, che ha promosso e analizzato la sua ultima canzone con lo streamer: “Hai smesso di amarmi”.

Non solo questo, Ibai è stato l’unico spagnolo nominato come streamer dell’anno, un premio che vorrebbe ottenere battendo così “gli americani”. Pertanto, anche altri streamer molto seguiti come Auronplay, Willyrex o elRubius sono stati esclusi da questa nomination.

Tuttavia, nessuno di questi risultati è paragonabile a ciò che verrà nella tua carriera professionale. Quello di G2 non smette di reinventarsi e ora con un breve orrore inizia la sua carriera di attore, di cui ancora non sappiamo se sarà lunghissimo o questa sarà la sua unica opera.

Il cortometraggio G2

Sony ha inviato Ibai pochi giorni fa la PlayStation 5 fare un unboxing sul suo canale Twitch e questo fino a Dal vivo cominciarono ad accadergli cose piuttosto strane. Stava insegnando ai suoi spettatori la nuova console da quasi un’ora quando all’improvviso luci molto simili a quelle di Stranger Things che aveva posizionato in fondo alla “sua stanza” iniziarono ad accendersi e spegnersi senza fermarsi.

Ibai sembrava non capire cosa stesse succedendo, per di più all’inizio incolpava David Bayón, il Project Manager di G2; ma questo non si è fermato. Le luci andarono fuori controllo e all’improvviso Apparve Barbe, uno dei suoi compagni, che gli rimase accanto e gli tenne compagnia mentre la casa andava fuori controllo.

Le cose sono diventate completamente surreali quando Un’altra persona che sembrava essere uscita da “La casa de papel” entrò nella stanza. Indossava l’abito tipico della serie e un lanciafiamme che non ha esitato a usare. Ma non è tutto, pochi secondi dopo un muro ha cominciato a chiudersi lasciando la persona misteriosa da un lato del muro e le stelle filanti dall’altro.

Questo tipo di trailer promozionale per il cortometraggio aÈ andato con le stelle filanti abbracciandosi e baciandosi, temendo per la sua vita. La casa G2 si è trasformata in una casa infestata come quelle dei film?

Puoi vederlo su Netflix il 24 novembre

Il live finisce e possiamo finalmente vedere di cosa si tratta: un cortometraggio dell’orrore con Ibai e alcuni dei suoi compagni di squadra di G2, che avrà il titolo “Unboxing Ibai”.

Lo si vede su Netflix dal 24 novembre, appena cinque giorni dopo il lancio globale di PlayStation 5, console che apparirà anche a breve, la cui il regista è Jaume Balagueró. Forse il suo nome non suona così a priori, ma sicuramente hai visto alcuni dei suoi film, poiché è ben noto nel cinema spagnolo per una moltitudine di film tra i quali ci sono diverse puntate di REC.

È stato Ibai che alla fine del live di Twitch ha condiviso sui propri social l’immagine promozionale ufficiale del corto (che ha lasciato più calmi coloro che lo seguivano in diretta quando tutto questo ha iniziato ad accadere) e l’annuncio si è diffuso a macchia d’olio, diventando il primo Trending Topic in Spagna.

Sebbene ciò che vediamo dal vivo non fosse in realtà la sua casa, ma una ricreazione su un televisore a Badalona, ​​il risultato è stato così realistico che persino il proprietario della villa G2 ha scritto allo streamer per assicurarsi che la sua casa non fosse stata incendiata.

Pertanto, dopo questo annuncio e le visite che lo streamer ha ricevuto nel suo live ultimamente, possiamo dire che Ibai sta passando Internet.