"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 1

“Vai ora!” Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un’altra ondata di caldo

“Tutto quello che abbiamo fatto… è stato per salvare vite umane e oggi chiedo alla gente di continuare a recepire i messaggi che stiamo dando”, ha detto all’AFP il capo della polizia di Stato della Victoria, Lisa Neville.

La situazione in Australia, soprattutto in alcuni Stati, è estremamente grave, tanto che hanno dovuto evacuare centinaia e forse migliaia di abitanti di fronte al pericolo delle fiamme. Le temperature molto elevate hanno una gran parte della responsabilità e, ora, purtroppo, potrebbero ritornare.

Le autorità australiane dello Stato di Victoria hanno avvertito la gente di trovare un rifugio e persino di lasciare le loro case. Devono partire entro venerdì, riferisce. AFP.

“Andate via e partite presto”.

AFP

In altri stati, ad esempio nel South Australia, i soldati sono andati di casa in casa, esortando i cittadini del Parndana, Kangaroo Island, ad andarsene.

"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 3
AFP

La siccità, il cambiamento climatico e, soprattutto, le alte temperature hanno un’enorme responsabilità per la diffusione del fuoco.

Per questo motivo, in vista dell’imminente aumento delle temperature, dovuto a una nuova ondata di calore, è stata presa la decisione di evacuare alcune zone.

"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 5
AFP

“Tutto quello che abbiamo fatto (…) con la pubblicazione di annunci è stato per salvare vite umane e oggi chiedo alla gente di continuare a tenere conto dei messaggi che stiamo dando.

Lisa Neville, capo della Polizia di Stato vittoriana, ha detto all’AFP.

"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 7
AFP

Le autorità hanno confermato la deplorevole morte di un altro vigile del fuoco, la quarta dall’inizio dell’incidente, con un totale di 26 morti.

"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 9
AFP

Al momento, il bilancio approssimativo dei danni ammonta a 2.000 case distrutte, 8 milioni di ettari bruciati (equivalenti a paesi come l’Irlanda), più di 500 milioni di animali morti.

Anche in questi giorni, il fumo degli incendi era visibile da più di 12.000 chilometri di distanza, nel cono sud dell’America.

"Vai ora!" Le autorità australiane avvertono i residenti di fuggire prima di un'altra ondata di caldo 11
AFP

L’imminente arrivo di un’altra ondata di caldo, che probabilmente si aggirerà intorno ai 45ºC, sta tenendo tutto il paese in allerta, nella speranza che tutto questo finisca presto.

Se volete contribuire a combattere il fuoco in Australia o salvare gli animali colpiti dalle fiamme, potete fare una donazione alle seguenti organizzazioni:

Ospedale Koalas a Port Macquarie

Ospedale faunistico di Currubin

CFS #Pompieri volontari

Fondazione australiana Koala

L’Australia ha bisogno di noi.

Controlla anche

Watchmen' della HBO non si è rinnovato per una seconda stagione. Il suo creatore non è più interessato alla serie 16

Watchmen’ della HBO non si è rinnovato per una seconda stagione. Il suo creatore non è più interessato alla serie

Damon Lindelof (creatore della serie) ritiene che la sua unica stagione abbia un inizio e …

Adele non ha perso tutto quel peso per sembrare più magra: ha un bambino da accudire 22

Adele non ha perso tutto quel peso per sembrare più magra: ha un bambino da accudire

La fisica non è sicuramente tutto. Gli stereotipi della bellezza sono troppo esigenti e praticamente …

"Spider-Man 3" inizierà le riprese a luglio di quest'anno. Tom Holland sarà di nuovo protagonista 34

“Spider-Man 3” inizierà le riprese a luglio di quest’anno. Tom Holland sarà di nuovo protagonista

Il film sarà girato principalmente ad Atlanta, New York e Los Angeles, e si prevede …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *