Non abbiamo bisogno di guardare i film per conoscere veri eroi; il vero cammino attraverso la vita senza un livello o superpotenze, mettendo il suo granito di sabbia per aiutare chi è nel bisogno. Questo è il caso di Telma Bordone, una vecchia donna di 96 anni, che, nonostante la sua età, ha messo le mani al lavoro e produce viso panni di donare all’ospedale, in una località di Buenos Aires, in Argentina.

Quando la pandemia Covid – 19 è arrivato nel suo paese lei non incrociò le braccia e ha deciso di contribuire con le proprie possibilità; un sacco di persone hanno bisogno di aiuto e lei potrebbe dare un po ‘ di supporto. Giornaliero misurato, tagliato e cucito in tessuto, con un impegno degno di un applauso.

Telma è molto dedicato

La storia di Telma, anche. All’età di 61 anni è diventato un amico del suo vicino, Roxana, nel tempo di soli 6. Con il passare del tempo lei era sola, suo marito era morto. Un assistente sociale è venuto per portarla a un asilo, ma Roxana non è consentito e, in un atto di amore per il suo grande amico, era quello di vivere per Telma a casa tua. Ora siete diventati come una famiglia!

Rimanere migliori amici

Telma, la donna anziana che non faccia panni di donare

Roxana supporta Telma nel suo nuovo progetto di beneficenza e di condividere i tuoi sentimenti con il tuo social network; non può essere più orgoglioso di lei:

Lei è la più bella e perfetta che ha fatto la natura. Il mio vicino di casa, il mio compagno di stanza, quello che mi fa negare, che più di una volta mi fa scappare qualche lagrimón. La causa, che chiede, che pucherea. Quello che ruba i miei giorni, le mie ore. Il che è consapevole di tutto ciò che accade nel mondo. Il che non gli sfugge nulla, che non si sente, ma ascoltare. Oggi è stata la t-shirt con la di 96 anni, e abbiamo barbijos. Non posso amare così tanto, il mio Telmix bella, mi llenás il cuore esplodere.

E ‘ un grande esempio

Telma, la donna anziana che non faccia panni di donare

L’azione di questa vecchia signora, è stato riconosciuto dai media locali e nazionali, e non è da meno, Bravo!”,” Telma!