• Il consiglio comunale di Tàrrega (Lleida) ha utilizzato la testimonianza di Xènia Amenos 20 anni per avvertire le conseguenze del coronavirus


  • In questa città catalana ha moltiplicato per tre il numero medio di nuovi positiva tra la fascia di età da 15 a 29 anni.


  • Campagne di sensibilizzazione stanno concentrando sui giovani, perché essi sono i più colpiti dall’epidemia

Questa volta, in questo seconda ondata, la ricrescita o, come ci piace chiamare, i coronavirus si colpiscono di più i giovani, che è il motivo per cui la maggior parte di campagne di sensibilizzazione essi sono concentrati su di noi. Anche le misure che sono state adottate tutte le comunità autonome hanno molto a che fare con questo: si è deciso di limitare la capienza dei locali, il controllo del divertimento notturno, il divieto di assembramenti di persone che superano un certo numero di persone (a seconda della comunità autonoma), ecc

In Tàrrega (Lleida) questo aumento dei casi di coronavirus tra i giovani ha notato, e molto. E che ha moltiplicato per tre il numero medio di nuovi positiva tra la fascia di età da 15 a 29 anni.

È proprio a causa di questo aumento di casi che hanno deciso di lanciare un tutta la città per la campagna (che è andato virale) per aumentare la consapevolezza tra i giovani le conseguenze che può avere una vita sociale senza precauzioni la sua famiglia, soprattutto nel caso che queste sono le persone anziane.

Tuttavia, il caso di Tàrrega non è un caso isolato, in questa seconda ondata la stragrande maggioranza delle persone infette (circa il 70%) sono persone di età compresa tra i 21 e 51 anniqual è il problema di questo? Che possiamo arrivare a pensare che il virus ha perso aggressività quando si vede che il numero di morti è diminuito quando non è. Inoltre, circa il 55% di questi soggetti sono asintomatici; pertanto possono non essere consapevoli del fatto che si sta passando il coronavirus e per la diffusione di loro anziani.

Testimonianze di essere a conoscenza

Molte volte abbiamo pensato che il coronavirus è qualcosa che non ha nulla a che fare con noi, che non stiamo andando a pilastro o, in caso di pass, sarà come un freddo e in una settimana abbiamo avuto a sbarazzarsi di esso. Ma… cosa succede se questo non è così? Che cosa succede se oltre al divertimento ci contagiamos per i nostri anziani?

Questo è il caso di Xènia Amenos (20 anni), il protagonista del video con la città, il consiglio di Tàrrega a sensibilizzare i giovani sui pericoli del coronavirus. Questo video è diffusa l’account ufficiale di Instagram del consiglio comunale di questa città di Lleida e ha raggiunto una grande diffusione, con più di 6.700 riproduzioni.

La testimonianza di questo giovane uomo nel video è molto diretta e scioccanteperché è qualcosa che la maggior parte di noi può riferirsi a: “Quando ho sentito parlare di covid ho pensato che sarebbe stato un semplice e freddo, ma un po’ più forte, e che sicuramente mi sarebbe per me.” Ma sì, è toccato a lui e sua nonna, che le ha anche ottenuto agganciato, finì per morire a causa del virus.

Così, Xènia Amenos volevo approfittare di questa campagna per avvisare i giovani che non possiamo abbassare la guardiadal momento che “il virus è ancora tra di noi e può fare un sacco di danni. Non si sa mai se io vengo a te”. È ancora di più, “se si vuole veramente la vostra famiglia, il vostro monitor, in quanto non riguarda solo voi, anche le persone che si desidera.”

La campagna della Comunità di Madrid si è concentrato anche sui giovani

Non è solo questa città di Lleida, che ha deciso di incentrare la sua campagna di sensibilizzazione sui giovani, ma che la Comunità di Madrid ha anche optato per questa strada. Così il 5 agosto è stato pubblicato un video sul suo profilo Twitter in cui ha motivato i giovani si dovrebbe prendere la maschera.

Anche se non sappiamo se questo video ha aumentato la consapevolezza e sufficientemente raggiunto la sua / il suo obiettivo; la sua grande impatto su reti non c’è dubbiodal momento che il video ha più di 300.000 visualizzazioni e il tweet in cui è stato condiviso più di 2.400 retweet e 2.200 piace.